Due appuntamenti per ammirare dal vivo e approfondire il restauro della ‘Decollazione del Battista’ dipinta dal Bastarolo

Sabato 1 e martedì 18 dicembre incontri con restauratori e studiosi

FERRARA – Aspettando la mostra ‘Dipingere gli affetti. L’arte sacra a Ferrara dal Cinque al Settecento’, edizione 2019 de ‘L’arte per l’arte’, promossa da Comune di Ferrara, Fondazione Ferrara Arte e Azienda per i Servizi alla Persona (ASP), il Castello Estense ospita, sabato 1 e martedì 18 dicembre 2018, due appuntamenti di grande fascino.

Oggetto degli incontri è la ‘Decollazione del Battista’ di Giuseppe Mazzuoli detto il Bastarolo (1536 circa – 1589), la grandiosa tavola cinquecentesca che in questi giorni è possibile ammirare mentre rinasce a nuova vita grazie al restauro condotto nello stesso Castello.

Il primo appuntamento è fissato per sabato 1 dicembre, alle 15, proprio davanti alla tavola dipinta intorno al 1572 da Bastarolo. L’incontro, dal titolo ‘Arte del XVI secolo tra restauri e indagini diagnostiche’, rappresenterà un’occasione per riflettere sul rapporto vitale tra i beni culturali e le tecniche scientifiche, tra diagnostica e restauro, tra arte e scienza. Ferruccio Petrucci, professore dell’Università di Ferrara, illustrerà al pubblico la tecnica della radiazione ultravioletta, fra le più importati metodologie non invasive di carattere diagnostico messe a disposizione dall’evoluzione delle tecniche scientifiche. Non sarà quindi un’illustrazione teorica, ma un’imperdibile dimostrazione pratica, svolta direttamente sull’opera, che trasformerà per un’ora il cantiere allestito in Castello in un laboratorio scientifico aperto ai visitatori. L’incontro, al quale si accederà attraverso il percorso museale, è promosso dall‘Associazione Nazionale di Archeometria nell’ambito del festival nazionale ‘Arte è Scienza 2018 | Seminari, incontri divulgativi, laboratori’ giunto alla sua V edizione.

Il secondo appuntamento è invece fissato per il pomeriggio del 18 dicembre (con orario da definire), nella Sala dei Comuni in Castello, dove il restauratore Fabio Bevilacqua, il professor Sante Mazzacane, direttore del CIAS, il centro di eccellenza ferrarese che ha finanziato il restauro, e Giovanni Sassu, curatore della mostra, tratteranno il tema ‘Tra Natura e Maniera: la Decollazione del Battista del Bastarolo. Restauro ed esposizione’, l’esperienza di cantiere aperto che ha permesso di riscoprire questo straordinario capolavoro dell’arte ferrarese del Cinquecento.

Per informazioni: tel. 0532 299233 – castelloestense@comune.fe.it – www.castelloestense.it