Covid. Il presidente Bonaccini in visita ai centri vaccinali di Mercato Saraceno (FC) e all’hub alla Fiera di Cesena

20

Le strutture, allestite nella sede della Protezione civile locale di Mercato Saraceno e alla Fiera di Cesena fanno parte delle 141 presenti in tutte le province, da Piacenza a Rimini

BOLOGNA – Prosegue la visita ai centri vaccinali regionali da parte del presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

Due le tappe nella giornata odierna, entrambe nel Cesenate: la prima, questa mattina, al centro vaccinale di Mercato Saraceno, la seconda nel pomeriggio all’Hub vaccinale allestito alla Fiera di Cesena.

Un’occasione per portare a tutto il personale e ai volontari impegnati nella campagna vaccinale il saluto e il ringraziamento della comunità regionale.

“Proprio nel territorio si tocca con mano la capillarità della rete regionale impegnata nella campagna vaccinale, con oltre 140 sedi operative distribuite in tutte le province, in piena coerenza con il piano nazionale definito dalla struttura commissariale- afferma Bonaccini-. Il personale sanitario sta facendo un ottimo lavoro, grazie anche al prezioso aiuto di tanti volontari. Ringrazio tutti loro, a nome dell’intera comunità regionale, per quanto hanno fatto e faranno per portarci fuori da questa pandemia. Abbiamo superato il milione di emiliano-romagnoli a cui è stata somministrata almeno una dose, andiamo verso 1 milione e 600 mila somministrazioni complessive e proprio ieri abbiamo raggiunto e superato il mezzo milione di cittadini immunizzati, che hanno cioè completato il ciclo vaccinale con entrambe le dosi, obiettivo che avevamo fissato per fine aprile: si tratta di quasi il 10% dei residenti, percentuale regionale fra le più alte nel Paese. L’arrivo delle forniture previste nei prossimi mesi, 130 milioni entro settembre per l’Italia, ci permetterà di vaccinare tutti da qui alla fine dell’estate. Oggi poi– ha chiuso il presidente- è una giornata importante, perché abbiamo l’obiettivo di oltrepassare le 40mila vaccinazioni in giornata. E ci riusciremo”.

Ad accompagnarlo nella prima struttura, la sindaca di Mercato Saraceno, Monica Rossi, con la Giunta comunale, la direttrice del Distretto sanitario di Cesena-Valle Savio, Francesca Righi, la direttrice di Igiene pubblica di Cesena, Nicoletta Bertozzi, e Marco Senni, della Direzione Infermieristica e Tecnica di Cesena.

Presenti all’appuntamento in Fiera, il sindaco di Cesena, Enzo Lattuca, il direttore generale dell’Ausl Romagna, Tiziano Carradori, e i direttori sanitario e amministrativo dell’Ausl Romagna, Mattia Altini e Agostina Aimola.

Il Centro vaccinale di Mercato Saraceno

Il punto vaccinale di Mercato Saraceno è allestito nella sede della Protezione civile locale, in via della Liberazione; è attivo dal 23 febbraio e somministra vaccinazioni al bacino di utenza dei Comuni della Valle Savio, insieme al punto vaccinale di San Piero in Bagno.

In questa fase opera su due turni giornalieri (mattina e pomeriggio) dalle ore 9 alle 19, con un’apertura che varia dai due ai quattro giorni la settimana. Il personale impegnato è costituito da 2 medici per turno, 3 infermieri al mattino e 2 al pomeriggio, oltre a 2 amministrativi e 2 coordinatori esperti del percorso vaccinale.

Il centro può contare anche sul prezioso apporto dei volontari delle associazioni “Confraternita Misericordia Valle Savio” e “Confraternita Misericordia Sarsina”, impegnati nel trasporto in ambulanza di disabili e anziani, e della collaborazione dell’amministrazione comunale della cittadina romagnola.

Tra prime e seconde dosi, dall’avvio dell’attività a ieri sono state effettuate 2.119 vaccinazioni.

L’hub vaccinale di Cesena

La struttura, attiva dal 27 dicembre 2020, serve principalmente l’ambito territoriale del comune di Cesena e comuni limitrofi. In questa fase opera su due turni giornalieri (mattina e pomeriggio) dalle ore 9 alle 19, impiegando 5 medici per turno (che possono arrivare anche a 7 nelle giornate con numeri di affluenza più alti), 7 infermieri al mattino che si alternano con i 7 del pomeriggio, oltre a 4 operatori sanitari, 3 amministrativi e 3 coordinatori esperti del percorso vaccinale. Inoltre, per la supervisione del trasporto, preparazione e diluizione dei vaccini, sono impiegati alcuni farmacisti ospedalieri. L’attività vaccinale è possibile anche grazie ai volontari e alla collaborazione con l’amministrazione comunale di Cesena.

A ieri sono state somministrate 32.869 prime dosi e 17.461 richiami. /Ti.Ga

foto: Bonaccini Mercato Saraceno