Cimiteri, disponibili aree per tombe di famiglie

7

Avviso per diverse tipologie a Baggiovara Nuovo, Cittanova, Collegara, Freto, Lesignana, Marzaglia e San Donnino. Domande entro il 31 gennaio

MODENA – Sono 11 le aree destinate all’edificazione di tombe di famiglie disponibili in concessione in alcuni cimiteri modenesi. Il bando per l’assegnazione è stato pubblicato dal Comune (www.comune.modena.it/anagrafe) e le domande possono essere presentate entro il 31 gennaio. Delle 11 aree, sei sono per cappelle di famiglia e cinque per tombe cosiddette a sterro, cioè adibite a inumazione.

“Il bando risponde a un interesse ancora diffuso tra i cittadini – spiega l’assessora ai Servizi demografici Ludovica Carla Ferrari – e ciò che verrà ricavato dalla concessioni verrà utilizzato per migliorare e potenziare alcuni servizi nelle aree cimiteriali, in particolare quelli riguardanti la sicurezza”.

Le aree disponibili per cappelle di famiglia sono: una al cimitero Baggiovara Nuovo identificata con il numero 48; un’altra, contraddistinta dal numero 17, a Cittanova; una a Collegara (numero 2); una a Lesignana (numero 11) e due a Marzaglia (numeri 3 e 8).

Per le tombe a sterro, un’area è identificata con il numero 19, lato nord ovest del cimitero di Freto; tre zone, identificabili con i numeri 2, 4 e 6, sono nel cimitero di Lesignana; un’ultima area, contrassegnata dal numero 7, è collocata nella zona centrale del cimitero di San Donnino.

Nelle tombe a sterro si possono tumulare due salme, nelle cappelle di famiglia sei. Le aree saranno oggetto di concessione della durata di 90 anni. Si può presentare domanda per più aree fino a un massimo di tre, ma a ogni richiedente può esserne assegnata una sola.

I prezzi complessivi (escluse le spese contrattuali) sono fissati in 8.432 euro per le tombe a sterro; 25.135 euro invece per le aree destinate a cappelle di famiglia.

La domanda di concessione, per la quale è richiesta la dichiarazione di avvenuto pagamento dell’imposta di bollo da 16 euro, deve essere inoltrata esclusivamente tramite la compilazione di un form presente sul sito (www.comune.modena/anagrafe) entro il 31 gennaio. Per accedere al servizio occorrono le credenziali Spid, quelle della carta di identità elettronica o del Cns (carta nazionale dei servizi). La richiesta deve essere sottoscritta esclusivamente da parte di colui che, in caso di assegnazione, sottoscriverà l’atto di concessione.

Giovedì 2 marzo, alle ore 15, presso la sala Pucci, in largo Mario Alberto Pucci 40, si procederà, in seduta pubblica, tramite sorteggio, all’estrazione dei nominativi delle persone che, avendo regolarmente sottoscritto e presentato la domanda nei termini indicati, e in possesso dei requisiti indicati nell’avviso, sono candidati a ottenere le aree da edificare. Le operazioni di sorteggio saranno coordinate dall’Ufficio di Polizia mortuaria.