Ci vediamo al Parco: spettacolo per tutti a Faenza, a cura di Silvia Scotti

2
Silvia Scotti, I segreti delle case

La narrazione sarà presentata al Parco Torricelli, nel centro storico della città, nell’ambito del progetto di socialità a cura del Teatro Due Mondi

FAENZA (RA) – «Sopra un carretto trovano il loro spazio tanti oggetti di uso quotidiano: una sveglia, stivali, un cuscino, le sciarpe, la zuccheriera, il servizio dei piatti, cucchiaini, niente è inscatolato, tutto è apparecchiato e pronto per essere utilizzato»: l’attrice e autrice di teatro per l’infanzia Silvia Scotti introduce la scena de I segreti delle case, narrazione per piccoli e grandi che mercoledì 31 agosto alle ore 18 presenterà al Parco Torricelli in corso Garibaldi a Faenza nell’ambito di Ci vediamo al Parco, progetto di socialità a cura del Teatro Due Mondi in corso in queste settimane che culminerà, il 15 e 16 settembre in due parchi della città, con un allestimento partecipato e internazionale dello spettacolo di strada Come crepe nei muri.

«Abbiamo conosciuto Silvia alcuni anni fa, subito è nata una simpatia e una sintonia di intenti artistici» racconta Alberto Grilli, direttore della storica Compagnia faentina «Lei è di Parma, ma ha cominciato a frequentare i nostri spazi, collaborare ad alcuni progetti di comunità, seguire la creazione delle nostre produzioni. Sempre attenta, discreta, disponibile. Così quando ha chiesto di poter iniziare, con la nostra collaborazione, a lavorare su una sua nuova produzione, Yakouba e il leone, abbiamo accettato con piacere: io ne ho curato la regia, Gigi Bertoni ha fatto una supervisione al testo, Angela Pezzi ha realizzato la maschera del leone. È uscito fuori un bel lavoro, che rispecchia la sua personalità e la sua sensibilità nel rapportarsi col pubblico dei bambini e dei giovani. Sono e siamo contenti che sia una delle persone che ruotano attorno al nostro gruppo, uno dei tanti punti di riferimento su cui possiamo contare. Soprattutto, Silvia è una bella persona».

«I segreti delle cose sono i segreti delle case da cui provengono, troppo piccole o troppo grandi, piene di oggetti oppure vuote. Raccontano quali sono le stanze in cui scambiarsi le coccole, dove si nascondono gli oggetti magici, dove si litiga e ci si arrabbia, dove bussa la Paura» conclude Silvia Scotti «Per orientarsi nella ricerca di una nuova casa risulta indispensabile il consiglio dell’amica Lumaca, una che di case se ne intende!».

Partecipazione libera e gratuita.