C’era una volta e ancora c’è l’8, il 23 e 30 aprile alla Biblioteca Malatestiana

12
Un cigno selvatico copertina © illustrazione Yuko Shimizu

CESENA – In occasione della personale di Emma Dante al Teatro Bonci (Scarpette rotte, 19 – 22 febbraio; Gli alti e bassi di Biancaneve 13 – 14 marzo; Anastasia, Genoveffa e Cenerentola 28 – 29 aprile) ERT / Teatro Nazionale in collaborazione con il Comune di Cesena dedica alla fiaba contemporanea un ciclo di tre letture ad alta voce adatto a tutte le età, C’era una volta e ancora c’è.

Venerdì 8 e i sabati 23 e 30 aprile alle ore 18.00, nella Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana, i testi tratti da Un cigno selvatico del Premio Pulizer Michael Cunningham, portati in voce da attrici e attori professionisti – Paolo Minnielli, Simone Francia, Maria Vittoria Scarlattei – si arricchiscono del contributo di studentesse e studenti cesenati. A seguito di un percorso condotto da ERT nelle scuole, la classe 3E e la classe 5B del Liceo Linguistico “Ilaria Alpi” hanno scritto brevi racconti seguendo queste tre suggestioni: Scegliete una fiaba come ispirazione; Guardate voi stesse e voi stessi e la vostra vita quotidiana; Interrogate i vostri sogni.

Qual è il viaggio dell’eroe e dell’eroina? Perché l’antagonista cerca in tutti i modi di ostacolarne il percorso? Quali prove occorre superare? Dopo che l’obiettivo si è realizzato, come cambia il mondo attorno? E noi, lettori e lettrici, che cosa abbiamo imparato?

La fiaba è una delle forme più antiche della nostra tradizione culturale. Nei secoli ha cambiato forma, ma forse non contenuto. Come certi archetipi risuonano e sopravvivono ancora oggi?

Un cigno selvatico di Michael Cunningham – uno dei più importanti narratori americani contemporanei –, edito da La nave di Teseo nel 2016, rielabora dieci fiabe della tradizione.

Una mela avvelenata e una zampa di scimmia dotata del potere di cambiare il destino; una ragazza dai lunghissimi capelli in grado di provocare eventi catastrofici; un uomo con un’ala di cigno; una casa nel cuore della foresta, fatta di caramelle e pan di zenzero, glassa alla vaniglia e zucchero filato. I personaggi che hanno incantato la nostra infanzia diventano protagonisti di storie che rivelano molto di noi e del presente. Qui ritroviamo i dettagli che le nostre fiabe preferite hanno dimenticato o volontariamente omesso: gli anni che seguono allo spezzarsi di un incantesimo, l’euforico realizzarsi di un miracolo inatteso, il destino di un principe guarito solo a metà da una maledizione. Potremo incontrare la Bestia in fila davanti a noi al minimarket, che compra snack e sigarette, il sorriso affamato rivolto alla cassiera; un ometto malformato con un talento per le piccole magie che non si ferma davanti a nulla per procurarsi un bambino; Jack, pigro e rozzo, che preferisce vivere nel seminterrato di sua madre piuttosto che ottenere un lavoro.

Le storie della buonanotte non sono mai state così dark e reali.

Michael Cunningham, Premio Pulitzer per la Narrativa 1999, è cresciuto a Los Angeles e vive a New York. Per Bompiani dell’autore sono usciti: Le ore (1999), tradotto in ventisette lingue e vincitore del Premio Pulitzer per la Narrativa, del Pen/Faulkner Award e del Premio Grinzane Cavour 2000 per la Sezione Narrativa Straniera, Carne e sangue (2000), per il quale ha ricevuto il Whiting Writer’s Award, Una casa alla fine del mondo (2001), Mr Brother (2002), Dove la terra finisce (2003), Giorni memorabili (2005), Al limite della notte (2010), La regina delle nevi (2014).

Dal romanzo Le ore è stato tratto il film interpretato da Meryl Streep, Nicole Kidman e Julianne Moore, mentre da Una casa alla fine del mondo è stata realizzata una versione cinematografica diretta da Michael Meyers.

Nel 2016 pubblica con La nave di Teseo Un cigno selvatico (illustrazioni di Yuko Shimizu).

PROGRAMMA

8 aprile, ore 18.00

Un cigno selvatico

di Michael Cunningham

Capitolo I: Un cigno selvatico; La vecchia pazza; A fagiolo; Avvelenata; La zampa di scimmia; Omino

legge Paolo Minnielli

23 aprile, ore 18.00

Un cigno selvatico

di Michael Cunningham

Capitolo II: Tenace, stagno; Bestie; racconti dalla classe 3E del Liceo Linguistico Statale “Ilaria Alpi” di Cesena

legge Simone Francia

30 aprile, ore 18

Un cigno selvatico

di Michael Cunningham

Capitolo III: I suoi capelli; Per sempre felici e contenti; racconti dalla 5B del Liceo Linguistico Statale “Ilaria Alpi” di Cesena

legge Maria Vittoria Scarlattei

Informazioni

Biblioteca Malatestiana, Piazza Maurizio Bufalini – Cesena

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

L’ingresso è consentito con mascherina chirurgica.

cesena.emiliaromagnateatro.com

Biblioteca Malatestiana

Piazza Bufalini – Cesena

8 / 23 / 30 aprile 2022

ore 18.00

C’era una volta e ancora c’è

reading sulla fiaba contemporanea

da Un cigno selvatico di Michael Cunningham

e dall’immaginazione di giovani cesenati

ERT / Teatro Nazionale in collaborazione con Biblioteca Malatestiana – Cesena

durata: 45’