Alla Nuova Ciclistica Placci 2013 il prestigioso Premio Rotonda di Badoere per l’organizzazione record dei Campionati del Mondo di ciclismo 2020

12

La premiazione si è svolta sabato 30 ottobre a Badoere di Morgano, in provincia di Treviso

Nella foto: Marco Pavarini e Marco Selleri, presidente della Nuova Ciclistica Placci 2013, che ha ritirato il premio

BADOERE DI MORGANO (TV) – La Nuova Ciclistica Placci 2013 ha ricevuto a Badoere di Morgano, in provincia di Treviso, il prestigioso Premio Rotonda di Badoere, giunto alla 27° edizione. La cerimonia si è tenuta sabato 30 ottobre e il premio per la miglior organizzazione è stato assegnato alla società sportiva romagnola presieduta da Marco Selleri, che insieme a Communication Clinic di Marco Pavarini ha dato vita al gruppo Extragiro, organizzatore dei Campionati del Mondo di ciclismo Imola – Emilia-Romagna 2020 in soli 21 giorni.

La cerimonia, rinviata a causa del protrarsi della pandemia a dicembre 2020, si è svolta nella storica Filanda e Tessitura della famiglia Colombo, nel centro cittadino della località trevigiana nota per la sua suggestiva “Rotonda”, un lungo porticato semicircolare (tra i più rilevanti esempi architettonici del periodo delle ville venete) dove in passato numerosi grandi campioni del ciclismo si sono sfidati.
Tra le premiazioni, anche quelle per il CT della Nazionale pista Marco Villa, al direttore sportivo Stefano Franco (Triveneto) e al noto giornalista sportivo Beppe Conti.
A guidare il sodalizio organizzatore del Premio, il Sindaco Daniele Rostirolla ed il presidente dell’Uct Montebelluna, Giovanni Zanatta.

«Siamo molto onorati di questo riconoscimento – è stato il commento di Marco Selleri, presidente della Nuova Ciclistica Placci 2013, dopo aver ritirato il premio – che gratifica anche tutti i soggetti e le persone, professionisti e volontari, che hanno scelto di lanciarsi insieme a noi nella sfida di organizzare i Campionati del Mondo di ciclismo, in pochi giorni e nel corso di una pandemia, sul solco di quanto già realizzato da ExtraGiro anche in precedenza: sviluppare progetti legati alla bicicletta per promuovere – e far ripartire – i territori coinvolti, attraverso uno sport e un mezzo di trasporto che si integrano alla perfezione con gli obiettivi che la società contemporanea è chiamata a seguire in termini di vita attiva e di sostenibilità ambientale».

ExtraGiro, partito dalla collaborazione tra Nuova Ciclistica Placci 2013 e Communication Clinic per l’organizzazione di gare come il Giro d’Italia Giovani Under 23, è oggi un gruppo che ha l’obiettivo di favorire la ciclabilità nei territori e comunicarla nel modo più efficace: un’officina 2.0 di persone, prodotti e progetti che ruotano intorno alla bicicletta, legati alla valorizzazione dello sport e alla mobilità sostenibile, al centro della trasformazione green della nostra società