Turismo a Bellaria: nei primi 9 mesi dell’anno in crescita arrivi e presenze

Logo Comune Bellaria - 163/170BELLARIA – 366.000 visitatori per oltre 2.120.000 presenze: queste le cifre – fornite dall’Ufficio provinciale di statistica – che fotografano il movimento turistico a Bellaria Igea Marina nei primi nove mesi dell’anno. Per entrambe le voci, l’aumento è significativo rispetto al periodo gennaio–settembre 2014, con arrivi incrementati del 4,1% e pernottamenti cresciuti del 3,7%. Una performance cui contribuisce il buon andamento fatto registrare nel mese di settembre, con 25.534 arrivi totali negli esercizi ricettivi (+0,8 %) e oltre 191.000 presenze sul territorio, per un incremento dei pernottamenti rispetto a settembre 2014 che sfiora la doppia cifra (+9,6%); per altro, l’ultimo aggiornamento statistico ha ritoccato anche i già positivi dati riferiti ai mesi di luglio e agosto, che si assestano su rispettivi +7,2% e +2,2% negli arrivi e +2,2% e +2,3% nelle presenze.

L’andamento nel mese di settembre consolida inoltre il trend positivo mantenuto dal turismo italiano a partire da maggio: solo lo scorso mese, gli arrivi ‘tricolori’ sono stati superiori dell’8,5% rispetto a settembre 2014, con pernottamenti incrementati di quasi il 14%.

Per quanto concerne il turismo proveniente dall’estero, si è registrata in settembre una diminuzione dell’11,7% negli arrivi, ma un aumento dei pernottamenti pari all’1,5%. Equilibri analoghi anche se si considera il periodo gennaio – settembre nel suo complesso, in cui una flessione del 6,8% nel numero di visitatori provenienti da oltre confine non ha impedito un aumento dello 0,6% nelle presenze, con permanenza media di ogni turista straniero che si è positivamente assestata sui sei giorni e mezzo.

Rispetto alle nazionalità di cui si compone il turismo di Bellaria Igea Marina, i tedeschi rimangono saldamente in testa alla graduatoria, nonostante una leggera flessione: tra gennaio e settembre sono giunti dalla Germania 17.900 turisti per quasi 127.000 presenze e una quota di mercato sui pernottamenti esteri che sfiora il 29%. Continua a crescere il turismo proveniente dalla Francia che, con arrivi aumentati del 7,2% e presenze incrementate dell’8,1 %, sfonda quota 100.000 pernottamenti: praticamente raggiunto il turismo svizzero, anch’esso comunque in crescita con un +1,4% negli arrivi (quasi 14.000) e un +3% nelle presenze.

Da sottolineare che Germania, Svizzera e Francia compongono quasi tre quarti della quota mercato sui pernottamenti esteri, e oltre il 15% della quota mercato sui pernottamenti totali a Bellaria Igea Marina. A seguire, nonostante una flessione di oltre il 40 % negli arrivi e di quasi il 18% nelle presenze, mantiene la quarta posizione il turismo polacco. Al quinto posto i visitatori provenienti dall’Austria: seppur in diminuzione, sono stati quasi 2.500 da inizio anno, incalzati però dal turismo belga, che sfonda quota 2.000 arrivi (+6,6%) per oltre 14.000 pernottamenti.

Tra i volumi di mercato più ridotti, da segnalare il forte incremento dei turisti danesi: 900 quelli che hanno scelto la città di Panzini da gennaio a settembre, praticamente raddoppiati rispetto al 2014 negli arrivi e nei pernottamenti. Sempre tra i ‘nuovi mercati’, o comunque tra i flussi turistici con quote di mercato relativamente ridotte, registrano forti aumenti anche gli ungheresi (+105% negli arrivi) e gli spagnoli (+142% negli arrivi e pernottamenti raddoppiati).