Piacenza: ladro di bicicletta tenta due volte la fuga, fermato giovane tunisino

Senza dimora e in possesso di permesso di soggiorno scaduto nell’aprile scorso

biciclettaPIACENZA – Furto di bicicletta, con inseguimento, nel pomeriggio di martedì 7 giugno in via Pozzo, dove una pattuglia della Polizia Municipale era impegnata nei rilievi di un incidente stradale. Mentre redigevano il verbale del sinistro, gli agenti sono stati allertati dalle grida provenienti da un vicino cortile privato; qualche istante più tardi, hanno notato un ragazzo che si dava alla fuga pedalando a gran velocità, rincorso dal legittimo proprietario.

Mettendosi a loro volta all’inseguimento del ladro, gli agenti lo hanno raggiunto in via Sansone. Il giovane, tuttavia, ha matenuto un atteggiamento provocatorio, impedendo alla pattuglia di procedere nel proprio lavoro e temporeggiando alla richiesta dei documenti. Di fronte all’aggressività dell’uomo, è stato chiesto alla Centrale operativa il supporto di un’altra squadra, mentre il fermato, improvvisamente, ha di nuovo tentato di allontanarsi correndo lungo via Pozzo, in direzione di via Roma.

Inseguito a piedi da un agente, è stato bloccato da quest’ultimo all’altezza di via Roma, mentre gli altri agenti li hanno raggiunti a bordo dei mezzi di servizio. Accompagnato al Comando, l’uomo è stato identificato come cittadino di nazionalità tusinina, classe 1989, attualmente senza fissa dimora e in possesso di permesso di soggiorno scaduto nell’aprile scorso. Di qui il rinvio alla Questura per il fotosegnalamento.