Una cartina per mappare i luoghi cittadini dedicati all’accoglienza e all’ascolto

11

Assessora Labruzzo: “Strumento interattivo necessario ai senza fissa dimora che vivono a Cesena e a tutti i cittadini che ricercano questi presidi solidali”

CESENA – Una mappa per potersi orientare in città tra i luoghi dell’accoglienza, dell’ascolto e dell’integrazione e per trovare risposta ai servizi utili ai senza fissa dimora. È disponibile sul sito del Comune di Cesena un vero e proprio tracciato urbano che in pochi clic aiuterà i cittadini a recarsi nelle nuove periferie, nelle fragilità e nelle opportunità del territorio.

“Vivere la pandemia – commenta l’Assessora ai Servizi Sociali Carmelina Labruzzo – ci ha dato la possibilità di affrontare questo particolare momento storico come comunità e non come singoli individui. Sin dall’insorgere delle prime difficoltà i cesenati si sono messi in gioco da volontari, gratuitamente e con un’unica finalità: sostenere i più fragili. Dalla ‘Spesa sospesa’ alla consegna dei farmaci a domicilio e ancora dalle attività di supporto psicologico e di accoglienza nei riguardi dei senza fissa dimora che vivono a Cesena, tutta la città si è impegnata affinché nessuno restasse indietro. In questo senso anche i luoghi assumono un’importanza strategica fondamentale ed è per questa ragione che abbiamo costruito una cartina interattiva con indirizzi, contatti telefonici e collegamenti diretti alle pagine delle singole realtà del terzo settore che certamente agevoleranno la ricerca di questi presidi da parte dei senza fissa dimora e di tutti i cittadini”.

Spesso non si conoscono tutte le opportunità offerte dal territorio e questo strumento, agevole e di facile lettura, può diventare utile sia per chi cerca un supporto concreto (dal Centro di Ascolto alla Lavanderia sociale, dagli Avvocati di Strada all’Accoglienza diurna) sia per coloro che hanno voglia di sperimentare esperienze coinvolgenti di volontariato. La mappa dunque si presenta come uno strumento interattivo che permette a chiunque di visualizzare e selezionare i luoghi del sociale della città: Unità di strada “Via delle Stelle”, Centro stranieri, Caritas diocesana, Accoglienza nottura, Centro Servizi “Sanzio Togni”, Oltre la strada, Sportello Sociale comunale, Accoglienza diurna, Centro Interculturale “Movimenti”, Accoglienza Sant’Anna, Accoglienza “San Giuseppe”, Accoglienza “Emmanuel”, Centro di Aiuto alla vita, Il Mantello di San Martino, Associazione “Avvocato di strada”, lavanderia sociale “Oblò sul mondo”, Unità di strada Riduzione del danno, Croce Rossa Italiana – Comitato di Cesena.

“Questa mappa – prosegue Labruzzo – è uno strumento di inclusione e di prossimità utilissimo a tutti i senza fissa dimora che vivono in città e che in questo modo potranno rivolgersi ai nostri servizi con facilità. Tutti loro possiedono uno smartphone e in questo modo, usufruendo di punti Wifi gratuiti, potranno navigare e contattare fisicamente oppure telefonicamente i servizi di cui hanno maggiormente bisogno”.

Cliccando al seguente link http://www.comune.cesena.fc.it/mappasolidale oppure navigando nel portale dell’Ente è possibile dare avvio alla navigazione.