“Un Eco di Dante”, concerto-spettacolo il 26 agosto nel cortile della Civica

8

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti: è possibile riservare le sedute dall’App di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21. Si accede con il Green Pass.

PARMA – Si svolgerà nel cortile della biblioteca Civica, in vicolo Santa Maria, giovedì 26 agosto, con inizio alle 21, l’ultimo concerto-spettacolo della rassegna “Musica In-Chiostro. Note e parole si incontrano”, proposta nell’ambito delle iniziative collaterali al Festival della Parola – VIII edizione: “Un Eco di Dante e liriche d’amore. L’intervista impossibile a Beatrice Portinari”, con Maria Antonietta Centoducati, Pietro Brunetto, Romano Franceschetto, Gabriele Campanini e Gianluca Campanini, propone un insolito ritratto di Beatrice in un divertente spettacolo, a metà tra il concerto e la prosa.

Protagonista è appunto Beatrice Portinari, una delle donne più famose della letteratura italiana e mondiale, tramandata ai posteri grazie a Dante, il sommo poeta, che di lei si innamorò secondo i canoni dell’amor cortese, cantando la dolcezza del suo sguardo, la bellezza del suo volto, la grazia e la modestia dei suoi gesti. Sarebbe bello se per una volta si potesse parlare con lei, chiederle come ci si sente ad essere la Musa di uno dei più grandi autori di tutti i tempi. Ed è quello che si è immaginato Umberto Eco in una delle sue Interviste Impossibili, andata in onda sulla Rai nel 1975, restituendoci un insolito ritratto di Beatrice e anche di Dante: una confessione che si rivela un vero e proprio saggio di satira letteraria. L’ironia del testo recitato da Maria Antonietta Centoducati viene esaltata da famose arie liriche interpretate dalla compagnia del “Sogno”.

L’ingresso allo spettacolo è libero, previa prenotazione tramite l’App Parma 2020+21. In caso di disponibilità di posti, sarà possibile registrarsi direttamente in Civica dalle 20:40. Info e assistenza prenotazione: 3207133650 – info@festivaldellaparola.it – festivadellaparoladiparma@gmail.com.

Per accedere allo spettacolo, come da art. 3 DL n.105 23/07/2021, oltre all’obbligo di indossare la mascherina, occorre avere il Green Pass vaccinale.

La rassegna Musica In-Chiostro è organizzata e promossa da Rinascimento 2.0 Aps; è realizzata grazie ad Opem e Fondazione Cariparma, al contributo di Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma, Comune di Sorbolo-Mezzani, Marella Costruzioni, Net Project, in collaborazione con FOI Bruno Bartoletti, Corale Verdi, Società Dante Alighieri di Roma, City Angels e con il patrocinio di Parma Capitale della Cultura 2021, Provincia di Parma e Parma, io ci sto!