Tutta la musica di San Francesco del Prato

Dal 7 al 15 ottobre 2019, la chiesa-cantiere ospita il ciclo di concerti a sostegno del restauro “Il Suono nella Bellezza”, in collaborazione col Teatro Regio di Parma

PARMA – La nuova vita di San Francesco del Prato, protagonista del monumentale progetto di restauro che coinvolge l’intera città di Parma, passa anche attraverso la musica.
Oltre alla prima di Luisa Miller, nell’ambito del Festival Verdi 2019, con la regia di Lev Dodin, il cui debutto è fissato per il 28 settembre 2019 (recite 5, 12 e 19 ottobre), le note invadono la chiesa-cantiere con Il Suono nella Bellezza, un ciclo di tre straordinari concerti organizzati in collaborazione con il Teatro Regio e con il sostegno di Opem e Suite 152, tenuti in questa splendida cornice e pensati per sostenere con l’intero ricavato i lavori. Tutte le esibizioni avranno inizio alle 20:30.

7 OTTOBRE: FABRIZIO BOSSO “SPRITUAL TRIO”
Lunedì 7 ottobre 2019, lo Spiritual Trio di Fabrizio Bosso proporrà un personale omaggio alla musica nera, nella variante Gospel e Spiritual. Tra le più affascinanti imprese del trombettista, il progetto coinvolge Alberto Marsico e Alessandro Minetto all’organo e alla batteria e arriva a San Francesco del Prato con due album alle spalle, nella convinzione che interpretare in maniera personale e intensa i canti della tradizione popolare black fosse una strada da percorrere con piglio esplorativo, alla ricerca di un vero e proprio repertorio.

14 OTTOBRE: MASSIMO QUARTA, VASSILI CHRISTOPOULOS E I MUSICI DI PARMA
Saranno invece le musiche di Ludwig van Beethoven, concerto per violino e orchestra, Sinfonia n.7, il cuore dell’esecuzione del 14 ottobre, che avrà come protagonista il famoso violinista Massimo Quarta e l’Orchestra I Musici di Parma, diretta da Vassili Christopoulos. Massimo Quarta è uno dei violisti più acclamati nel territorio nazionale.

15 OTTOBRE: TRIO DI PARMA
L’ultimo dei tre appuntamenti in programma, martedì 15 ottobre, è infine affidato ai famosi musicisti che compongono il Trio di Parma – con Alberto Miodini al pianoforte, Ivan Rabaglia al violino, Enrico Bronzi al violoncello – impegnati in un concerto sulle note di Robert Schumann, Antonín Dvorák e Johannes Brahms. Costituitosi nel 1990, l’ensemble ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti a livello internazionale e ha inciso album per la leggendaria etichetta DECCA, ponendosi come punto di riferimento per la musica cameristica.

È possibile acquistare i biglietti presso la Biglietteria Teatro Regio di Parma, al prezzo di 45 euro per il posto unico e di 100 euro per il miniabbonamento:
tel. 0521 203999
e-mail: biglietteria@teatroregioparma.it

Va inoltre ricordato che nei weekend dal 14 settembre fino al 3 novembre – oltre all’apertura straordinaria dell’1 novembre e a occasionali appuntamenti su richiesta riservati ad aziende e gruppi organizzati – sarà possibile partecipare a una serie di visite guidate dal basso verso l’alto per ammirare il rosone realizzato da Alberto da Verona nel 1462, con la grande cornice di terracotta policroma.
Le visite prevedranno una prima parte propedeutica, dedicata all’illustrazione della storia della chiesa, e una seconda a circa 20 metri di quota, che offrirà l’occasione di contemplare da vicino il grande rosone a 16 raggi e il raffinato decoro delle formelle policrome e di godere di uno straordinario panorama sul centro storico. La salita in quota avverrà su più turni (il primo alle 8.45 e l’ultimo alle 16.45), a gruppi di massimo 9 persone, attraverso un ponteggio speciale dotato di ascensore e di una apposita passerella, accessibile anche alle persone con difficoltà motorie, per osservare in sicurezza il tesoro artistico e architettonico all’interno di un cantiere di restauro. La visita, della durata totale di un’ora, si potrà effettuare a seguito di una donazione on line, selezionando come ricordo l’opzione “visita al rosone”. La visita, infatti, vuole essere un ringraziamento per la generosità dei cittadini che intendono contribuire ai lavori di restauro della chiesa.

Una volta verificato l’accredito della donazione l’organizzazione invierà al donatore un messaggio e-mail con le istruzioni per prenotare online la propria visita.

La visita al rosone è possibile fino al 3 novembre anche per gruppi organizzati (aziende, associazioni, tour operator, ecc.). In questo caso è necessario contattare preliminarmente l’organizzazione per concordare visite straordinarie infrasettimanali.

Le erogazioni liberali possono beneficiare dell’Art Bonus che consente il recupero fiscale del 65% dell’importo versato. Le donazioni sono possibili attraverso carta di credito o bonifico bancario, effettuabili on-line sul sito www.sanfrancescodelprato.it

Per informazioni, prenotazioni particolari e chiarimenti, scrivere a visite@sanfrancescodelprato.it

Don Alfredo Bianchi, membro del Consiglio direttivo del Comitato San Francesco del Prato
«Una occasione per vivere lo spazio di San Francesco del Prato abitato da ponteggi e dall’ allestimento del Teatro Regio per la Luisa Miller nell’ascolto di varie espressioni musicali per una elevazione spirituale, unica e indimenticabile».

Michele Guerra, assessore alla Cultura del Comune di Parma
«I lavori di restauro di San Francesco stanno già ora contribuendo alla costruzione di un nuovo tessuto sociale e culturale nello splendido “distretto” su cui la chiesa tornerà a vivere. Accompagnare questa rinascita con tante e così preziose attività culturali significa coinvolgere le arti in un progetto che ha bisogno, oltre che di mezzi, di una costante riflessione spirituale e poetica».

Anna Maria Meo, sovrintendente Teatro Regio di Parma
«Siamo davvero felici di contribuire anche prima della sua completa riapertura alla fruizione di uno spazio straordinariamente affascinante ed evocativo come la Chiesa di San Francesco – dichiara Anna Maria Meo, Direttore generale del Teatro Regio di Parma – che grazie alla collaborazione della Diocesi di Parma e del Comitato per San Francesco accoglie, nell’ambito del Festival Verdi, Luisa Miller, prossima al debutto. È davvero una straordinaria opportunità quella offerta al pubblico di poter avere nuove occasioni in musica per immergersi nell’atmosfera speciale di queste navate che tornano infine così a vivere e a risuonare».

Carlo D’Alessandro Caprice, direttore Artistico Musici di Parma
«Abbiamo colto con entusiasmo l’invito da parte del Comitato per San Francesco del Prato ad aderire all’organizzazione di questa lodevole iniziativa e a parteciparvi. Un’iniziativa che oltre al contenuto artistico di alto livello ha anche una finalità benefica».

Per informazioni: Comitato per San Francesco del Prato
Via del Prato, 4 – 43121 Parma
E-mail: www.sanfrancescodelprato.it
Sito web: info@sanfrancescodelprato.it
Ufficio stampa -> http://www.elladigital.it