Torna “La Bonissima” per un fine settimana di gusto

28
degustazioni tra i prodotti tipici

Da venerdì 14 a domenica 16 ottobre, in piazza Grande, la vetrina delle eccellenze enogastronomiche modenesi con showcooking, degustazioni e sfide tra giovani chef

MODENA – Torna in piazza Grande “La Bonissima”, la manifestazione che, da venerdì 14 a domenica 16 ottobre, propone un fine settimana all’insegna del gusto tra il mercato delle eccellenze modenesi, showcooking, degustazioni, sfide tra giovani chef e food experience.

Nei tre giorni della manifestazione, piazza Grande si trasformerà nella vetrina delle eccellenze agroalimentari e gastronomiche del territorio modenese, presentate da una trentina di produttori, tra aziende agricole, pasticcerie, laboratori artigianali, dei cibi simbolo della cucina modenese: dal gnocco fritto ai borlenghi, dai calzagatti ai salumi, dai prodotti del bosco alla saba e al “savor”.

“La Bonissima”, giunta alla dodicesima edizione, è organizzata da Sgp Eventi in collaborazione con il Comune di Modena e con il contributo della Camera di commercio di Modena Tradizioni e sapori e di Bper Banca. La manifestazione è stata presentata questa mattina, in Municipio, con una conferenza stampa alla quale hanno partecipato l’assessora al Turismo e promozione della città Ludovica Carla Ferrari e l’amministratore di Sgp Eventi Paolo Storchi.

Oltre alla possibilità di gustare aperitivi e cene all’aperto, “La Bonissima” propone anche sfide culinarie come lo showcooking “I giovani leoni” che, sabato pomeriggio sul palco allestito in piazza Grande, vedrà contrapporsi gli studenti della scuola alberghiera Nazareno di Carpi a quelli che frequentano il corso superiore di cucina di Alma, scuola internazionale di cucina di Parma. La sfida sarà condotta da Stefano Corghi, presidente dell’associazione Modena a tavola, mentre ad assaggiare i piatti saranno lo chef Stefano Marchini e l’esperto gourmet e giornalista Stefano Reggiani, insieme a un gruppo di food influencer che condivideranno sui loro social piatti e ricette.

Sempre sabato pomeriggio è in programma anche un contest tra food blogger, che realizzeranno i loro piatti ispirandosi alle ricette preferite di Luciano Pavarotti. Il contest è condotto da Lorella Giugni di “In cucina con Lorella”.

A completare il programma ci sono le degustazioni e le visite guidate gratuite tra gli stand dei produttori con l’esperto gourmet Pier Luigi Roncaglia, e i laboratori di cucina a cura di “La bottega di Leonida”, nei quali i partecipanti si potranno cimentare nella preparazione di gnocco fritto semi integrale, tortelli verdi e salame di cioccolato. Da segnalare anche le visite guidate alla scoperta dei monumenti e dei luoghi segreti della città a cura dell’associazione Le rose noir.

Come è tradizione, una giuria di gourmet modenesi (composta da Stefano Reggiani, Pier Luigi Roncaglia, Luca Bonacini e Norberto Magnani) degusterà i prodotti degli espositori e domenica mattina incoronerà il re o la regina del mercato. Saranno proclamati, inoltre, i nuovi ambasciatori della Confraternita del Gnocco d’oro, il riconoscimento che ogni anno viene attribuito a giornalisti, comunicatori, sommelier e chef che più hanno lavorato per affermare le tradizioni modenesi ed emiliane nel mondo. Quest’anno i nuovi “Ambasciatori della Coppia fumante” sono Mauro Bassini, giornalista del Quotidiano nazionale; Ettore Tazzioli, direttore di Trc; Federica Nannetti, giornalista; Luca Clò, imprenditore.