Tenda, punto di riferimento per musica e giovani

Sul palco di viale Molza band locali d internazionali, rock e “Cantautori su Marte”

MODENA – Punto di riferimento e ritrovo per tutti i giovani musicisti modenesi, anche quest’anno La Tenda darà ampio spazio ai concerti Live@Rock con band e artisti provenienti dal territorio modenese promossi da associazione Intendiamoci, riconfermandosi tra gli spazi attivi della scena musicale cittadina, oltre a ospitare musicisti di fama nazionale e di ospiti stranieri di fama internazionale.

Fra gli appuntamenti da segnalare nella nuova stagione c’è la prima edizione di “Undernoise Hardcore Fest”, sabato 12 ottobre, con le band Lo Sdegno, Constant Hunger, Neither, Respect For Zero, The Last Breath Of Life e First Brawl.

In novembre, sabato 9 release del nuovo disco de La Convalescenza e live dei Cara Calma, mentre sabato 16 suonano gli Stormo. Sabato 7 dicembre arrivano i francesi Kadinja.

Spazio al cantautorato indipendente italiano con la quinta edizione di “Cantautori su Marte. Quattro incontri senza gravità sulla canzone d’autore”, promosso dal Centro musica nel progetto Sonda, con la direzione artistica di Corrado Nuccini.

La rassegna di incontri tra parole e musica per riflettere sul cantautorato di ieri e oggi, conversando con gli autori intervistati dal giornalista Francesco Locane, si amplia quest’anno con due serate di anteprima entro la fine del 2019, che si sommano ai quattro programmati nel cartellone della Tenda fra febbraio e aprile.

Nella rassegna si confermano gli “showcase acustici” di artisti emergenti, selezionati tra gli iscritti al Progetto Sonda, che apriranno le serate di “Cantautori su Marte”.

Nelle passate edizioni la rassegna ha ospitato: Cosmo, Francesco Motta, Dente, Colapesce, Iosonouncane, Appino, Alberto Ferrari (Verdena), Giogio Poi, Ex Otago, Gomma, Willie Peyote, Maria Antonietta, Fast Animals and Slow Kids, Colombre.