Tenda: Festa della musica con Al Habash e Soundtracks

6

Gli appuntamenti di giugno: doppia iniziativa il 19 e 21, mentre ad aprire la rassegna, il 16, è il concerto del Silvia Donati Indaco trio dedicato a Holiday e Simone

MODENA – Il programma di giugno della rassegna estiva della Tenda di Modena si apre con un concerto, mercoledì 16 alle 21.30, della manifestazione Crossroads, a cura di Europe jazz network. Sul palco, in quello che costituisce dunque l’appuntamento inaugurale dell’intera stagione della struttura di viale Monte Kosica, si esibisce Silvia Donati Indaco trio col concerto “D’amore e d’orgoglio”, dedicato a Billie Holiday e Nina Simone. Gli appuntamenti di Crossroads, kermesse itinerante che si svolge nell’intero territorio regionale, proseguono mercoledì 23 giugno alle 21.30 con As Madalenas e giovedì 1 luglio alle 21.30 con Maria Pia De Vito & Julian Oliver Mazzariello. Questi tre concerti sono a ingresso a pagamento (12 euro), prenotazioni via telefono (0544 405666) o mail (info@jazznetwork.it).

La prima settimana continua alla Tenda all’insegna della musica, giovedì 17 giugno alle 20.30, con una tappa delle selezioni del concorso Via Emilia “La strada dei cantautori”, per cantautori e giovani emergenti, a cura dell’associazione Carmina et cantica. Venerdì 18 alle 21 il palco passa invece ai Tristitropici, ensemble prettamente strumentale che combina anni Ottanta, musica ambient e misurata intimità.

A cavallo del week end lo spazio giovanile ospita poi due appuntamenti in programma per la Festa della musica: sabato 19 giugno alle 21.30 il concerto, a cura dell’associazione Intendiamoci, di Laila Al Habash – cantautrice classe 1998, fresca di pubblicazione dell’ep “Moquette” – introdotta dall’esibizione del quartetto indie-pop Prim; lunedì 21 alle 21.45 prende invece la scena “Soundtracks – Musica da film” a cura di Centro musica Modena e associazione Muse, con la direzione artistica di Corrado Nuccini dei Giardini di Mirò. Il concerto finale del progetto di commistione fra musica e immagini propone la proiezione e sonorizzazione dal vivo di cortometraggi dell’avanguardia del secolo scorso dedicati al genere della sinfonia cittadina: Walter Ruttmann (“Berlino, Sinfonia di una grande città” – 1927), Jean Vigo (“À propos de Nice” – 1930), André Sauvage (“Études sur Paris” – 1928) e Dziga Vertov (“L’uomo con la macchina da presa” – 1929). Sul palco gli artisti del collettivo Soundtracks 2021 (Agnese Amico, Michele Bonifati, Francesco Brianzi, Simone Di Benedetto, Marco Fiorini, Giacomo Ganzerli, Mattia Loris Siboni, Giulio Stermieri) e special guest Xabier Iriondo (Afterhours).

La settimana che chiude giugno è invece dedicata all’uso della parola e dell’improvvisazione. Giovedì 24 alle 21, infatti, è la volta della musica rap e freestyle con la finale di “#happen60sec”, il contest di musica freestyle organizzato dal centro giovani dell’R-Nord e a cura di Progetto Zone e Centro Happen, col supporto di Coop Aliante. Altra finale venerdì 25, alle 21, col torneo di poesia performativa “Modnalsacanta” a cura del collettivo di poetry slam Modena city rimers. Chiude il trittico sabato 26 alle 21 il long form di improvvisazione teatrale “Long stories” dell’associazione Improgramelot.

L’ingresso a tutti gli eventi della rassegna è gratuito, salvo dove diversamente specificato, e si consiglia sempre la prenotazione, nel rispetto delle misure anti-Coronavirus. Il programma completo e le modalità di prenotazione sono consultabili sul sito web www.comune.modena.it/latenda e sulla pagina Facebook della Tenda (www.facebook.com/latenda).