Settimana della Memoria: martedì 25 gennaio saranno deposte altre sette pietre d’inciampo in corso Garibaldi e Comandini (FOTO)

16

Il momento vedrà la partecipazione degli studenti cesenati e sarà dedicato alle sorelle Forti e Jacchia. Lunedì 24 gennaio spettacolo gratuito al Teatro “Bonci” con Rosario Tedesco

CESENA – Proseguono gli appuntamenti della Settimana della Memoria 2022 promossa dall’Amministrazione comunale di Cesena, insieme all’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea Forlì-Cesena e ad altre realtà cittadine, compreso il mondo della scuola. Nello specifico, lunedì 24 gennaio, alle ore 21, ERT / Teatro Nazionale e Conservatorio “Bruno Maderna” al teatro “A. Bonci” portano in scena “Destinatario sconosciuto”, tratto dall’omonimo romanzo epistolare (Rizzoli, 2003) della scrittrice statunitense Katherine Kressmann-Taylor uscito in America nel 1938.

Con Nicola Bortolotti e Rosario Tedesco (che ne cura la produzione e la regia), lo spettacolo – ad ingresso gratuito – trasporterà il pubblico nel 1932: Martin, tedesco, e Max, ebreo americano, sono due amici fraterni e soci in affari a San Francisco. Martin, orgoglioso dei progressi del suo paese natale dopo l’umiliazione della Grande Guerra, ritorna con la sua famiglia in Germania per partecipare alla ricostruzione postbellica della patria. Inizia uno scambio di lettere fra i due che durerà due anni. Con l’avvento di Hitler i contrasti ideologici fra loro precipitano fino a diventare insanabili. Griselle, sorella di Max che lavora come attrice a Berlino, scompare. Perché Martin non ha mosso un dito per aiutarla? Impossibile credere ancora nell’ amicizia. Una partita a scacchi con il passo del thriller, fino al colpo di scena finale: i rapporti di forza tra i due si ribaltano e l’epilogo è un sinistro scacco matto.

Martedì 25 gennaio, alle ore 11, in Corso Garibaldi si terrà la posa di quattro pietre d’inciampo in ricordo delle sorelle Anna, Elda, Lina e Lucia Forti. La deposizione, che avverrà alla presenza degli studenti di diverse scuole cittadine di ogni ordine e grado, sarà preceduta dagli interventi dell’Amministrazione comunale, del professore Alberto Gagliardo dell’Istituto Storico e di Don Piero Altieri, Presidente del Capitolo della Cattedrale di Cesena. Successivamente, sempre nella stessa mattinata, si procederà con l’installazione delle pietre d’inciampo in Corso Comandini davanti all’abitazione da cui furono prelevate le sorelle Dina e Diana Jacchia. Alle ore 15,30, invece presso la sala “Oscar Alessandri” (Corso Comandini 7, Cesena), sarà proiettato il film  “Train de vie – Un treno per vivere” del regista Radu Mihaileanu. La proiezione sarà preceduta da breve relazione a cura del professore Franco Spazzoli dal titolo “Gli ebrei deportati da Cesena ”.  Ingresso ad offerta libera.

Il calendario integrale delle iniziative della Settimana della Memoria è consultabile su Cesena Cultura (https://www.comune.cesena.fc.it/cesenacultura).