Scuderia di Start: prorogato al 30 novembre il termine per la presentazione delle candidature

1

Si amplia anche la fascia d’età per partecipare alla selezione: 24-40 anni per gli aspiranti autisti, 18-29 anni per i meccatronici

RIMINI – È prorogato al 30 novembre 2022 il termine per la presentazione delle candidature per partecipare alla seconda edizione di Scuderia di Start. Con questo progetto, avviato lo scorso anno, Start Romagna intende dare una risposta concreta al problema della carenza di autisti, diffuso su scala nazionale. Non solo, il secondo capitolo del progetto si rivolge anche ai meccatronici, figure di operai specializzati che possiedono le competenze proprie sia di un meccanico che di un elettrauto. L’introduzione di mezzi sempre più tecnologici e la transizione a forme di alimentazione rispettose dell’ambiente, infatti, richiedono conoscenze sempre più avanzate anche nell’ambito delle officine.

La proroga del termine va incontro anche all’ampliamento dei requisiti di partecipazione: per la selezione degli aspiranti allievi autisti, infatti, si amplia alla fascia d’età 24-40 anni, mentre per i meccatronici ci si rivolge a giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, in possesso di un diploma di scuola media superiore di 3 o 5 anni di qualsiasi natura.

I vantaggi previsti, per entrambe le selezioni, sono notevoli. Per quanto riguarda gli aspiranti autisti è previsto il finanziamento quasi integrale, da parte dell’azienda, del percorso formativo: i costi sostenuti per il conseguimento delle patenti professionali (D, CQC, E), che spesso rappresentano un ostacolo per quanti intendono avvicinarsi alla professione, saranno infatti rimborsati in busta paga in seguito all’assunzione.

Per quanto riguarda i meccatronici, il percorso prevede una formazione interamente finanziata dall’azienda con prospettiva di assunzione immediata. I candidati appena assunti verranno formati su strumenti, tecnologie, metodi di lavoro e diagnosi per la riparazione meccanica/elettronica del parco mezzi aziendale ad alta innovazione tecnologica e a basso impatto ambientale. Un corso ben progettato di 128 ore, integrato con le competenze di diagnostica-elettromeccanica che saranno richieste nel futuro.

La sede formativa è a Cesena, ma l’impiego è previsto nelle officine di tutti i bacini romagnoli serviti dall’azienda.

Le modalità per la presentazione delle candidature sono indicate sul sito di Start Romagna (https://www.startromagna.it/lazienda/lavora-con-noi/).