“Scrittori fra gli scaffali”: quarto incontro con il “Frantoio” di Molinaroli

25

PIACENZA – Dopo il successo dei precedenti incontri (Gabriele Dadati, Domanico Ferrari Cesena, Giorgio Lambri) che hanno avuto diverse migliaia di visualizzazioni, avrà luogo mercoledì 9 dicembre alle 18.30 in streaming, il quarto appuntamento dell’iniziativa “Scrittori tra gli scaffali” (a costo zero) a cura della Passerini Landi. La conversazione si potrà vedere sulla pagina Facebook della biblioteca comunale di Piacenza.

Questo incontro vedrà protagonista il giornalista Mauro Molinaroli che presenterà il suo libro “La rotonda del Frantoio. Quando alla Caorsana c’era il mare” (MM), in colloquio con l’assessore alla Cultura, Jonathan Papamarenghi.

Perché il Frantoio, macchina usata in passato per frantumare pietre e sassi dai cementieri o semplicemente per la frangitura delle olive dalle parti della Caorsana è diventato un libro? “Risposta razionale non c’è – spiega l’autore – di fatto il Frantoio è qualcosa di astratto, quasi un luogo dell’anima. Aggiunge: “Se una mattina di luglio del 2007 l’allora assessore ai Lavori pubblici del Comune di Piacenza, Ignazio Brambati, non avesse inaugurato una delle tante rotonde cittadine, ponendovi come elemento decorativo proprio un antico frantoio non staremmo a presentare questo libro”.

Tutto all’insegna della leggerezza con una vena di follia dunque e tutto a scopo benefico a favore di Radio Shock. I luoghi e i personaggi che appartengono alla Rotonda del Frantoio niente hanno a che vedere con una razionale e logica concezione dell’umana esistenza, sembrano appartenere a una sorta di teatro dell’assurdo.