Savignano: questa sera in Consiglio Comunale il bilancio di previsione

46

SAVIGNANO SUL RUBICONE (FC) – Questa sera, mercoledì 23 dicembre, il Consiglio Comunale sarà chiamato ad approvare il bilancio di previsione 2021, un bilancio in equilibrio sia dal punto di vista della gestione corrente che di quella in conto capitale, che rispetta tutti i vincoli e le prescrizioni del Tuel e che arriva entro la fine dell’anno. Ciò comporta diversi vantaggi sia in termini di programmazione che di organizzazione e minori vincoli gestionali, a favore di una maggior snellezza nell’esercizio delle varie funzioni.

Il bilancio è di 17.857.784 euro. Le entrate tributarie previste ammontano a 11.578.336 euro di cui 7.732.866 per entrate tributarie al netto del Fondo di solidarietà comunale. Il gettito IMU è previsto in 3.400.000 euro, il gettito irpef è stimato in 900.000 euro. La previsione di recupero dell’evasione fiscale, fronte su cui il Comune di Savignano sul Rubicone è stato ed è tuttora particolarmente attivo, è di 220.000 euro, a fronte di un accertato 2020 di circa 340.000. Il gettito tari previsto è di 3.142.866, di cui 60.000 euro di lotta all’evasione. Il pre-consuntivo 2020 si attesta in 115.700 euro. Pressochè invariata la previsione di gettito da altre imposte. L’altra componente di entrata del bilancio è costituita dal Fondo di solidarietà comunale, pari a 1.870.000, invariato rispetto a quello degli scorsi anni. Sul versante delle spese, la previsione di spesa corrente per il 2021 ammonta a 11.406.211, in linea con gli anni precedenti. Una parte significativa delle spese è costituita dal Fondo crediti di dubbia esigibilità stimato introno a 331.565 euro. Si aggiungono il Fondo copertura perdite delle società partecipate di 1300 euro e il Fondo aumenti contrattuali dei dipendenti di 56.200 euro.

La spesa in conto capitale si calibra rispetto ad un piano investimenti da 3.181.890 euro di cui 595.000 finanziati con il Fondo pluriennale vincolato. In programma 250.000 euro per il terzo stralcio relativo alla riqualificazione del centro storico, 150.000 sono destinati al rifacimento della caserma dei Carabinieri, 275.540 riguardano la riqualificazione via Sogliano e via Castelvecchio. Vi sono poi tutta una serie di interventi che riguardano lavori di efficientamento del palazzo comunale, 90.000 euro ai quali si aggiungono 140.000 euro per lavori di impiantistica più interventi di efficientamento energetico nelle scuole “Gallo Cristallo” e “Freccia azzurra” e asilo nido “Coccinella”. Altri 150.000 sono stati destinati alla manutenzione della rete stradale comunale, per un totale di euro 1.921.350.

Le società e gli organismi partecipati dall’Ente non destano criticità o necessità di stanziamenti di fondi se non in misura minimale.

“L’autonomia finanziaria rappresenta una delle leve più originali del nostro bilancio – afferma l’Assessore al Bilancio Francesca Castagnoli -. Per realizzare la nostra visione della città è necessario avere le risorse e l’autonomia finanziaria è l’indicatore che monitora questa capacità, è quanto ci ha permesso di reagire con provvedimenti unici durante il primo lockdown aggiungendo risorse proprie ai buoni pasto statali e permettendoci di aggiungere risorse specifiche per persone anziane e per progetti innovativi legati alle persone meno abbienti. Questo stesso parametro ci permette oggi di avere un bilancio in ordine nel rispondere a questa seconda ondata con tutte le difficoltà che comporta”.

“Malgrado la complessità del momento che stiamo attraversando – aggiunge il Sindaco Filippo Giovannini – non abbiamo aumentato la tassazione sui cittadini, né il costo per i servizi a domanda individuale, confermando tutti i progetti e i servizi realizzati nel 2020 anche per il 2021, e implementandoli.

Programmare significa scegliere, per una visione di Città e territorio che dia risposta nel breve e nel lungo periodo; abbiamo cominciato 6 anni fa ad indicare la traiettoria per una crescita organica della nostra Comunità e nella nostra programmazione anche nel 2021 continueremo in questo percorso con convinzione e tenacia, traducendo in progetti e opere le linee di azione che caratterizzano il nostro mandato amministrativo”