“Roma”: il protagonista Peter Gonzales racconta l’esperienza vissuta sul set e i ricordi più significativi del suo rapporto con Federico Fellini

Mercoledì 14 novembre alle ore 21.00 la proiezione al Cinema Fulgor

RIMINI – Il 14 novembre, alle ore 21.00 in occasione della serata inaugurale dell’11a edizione di Amarcort Film Festival, presso la sala Federico del Cinema Fulgor, Peter Gonzales, protagonista del film, introdurrà la proiezione del film di Federico Fellini Roma. L’attore, che nella pellicola interpreta il giovane Fellini, racconterà l’esperienza vissuta sul set, i ricordi e gli aneddoti più significativi del suo rapporto con il regista riminese. L’evento è stato organizzato in collaborazione con Amarcort Film Festival e Cinema Fulgor.

Il film si articola in nove capitoli differenti nel tono e nella lunghezza: i primi ricordi di Rimini, l’arrivo a Roma in treno, il raccordo anulare, la sequenza di Villa Borghese, il teatro Jovinelli/Barafonda, la metropolitana, il casino, la sfilata ecclesiastica, Trastevere. La materia che Fellini vuole plasmare ci riconsegna una Roma perennemente immersa nella contraddizione e nel mito. Una città che vive tra religione e peccato, che sa travestirsi per incantare e illudere.

Una Roma che non esiste più, imbastardita, dominata dal caos, una Nuova Babilonia ricolma di umanità convulsa e disperata, che nasconde la sua vera origine e la sua identità nelle viscere, in una cantiere della metro, meravigliosa e fragile come gli affreschi che svaniscono al tocco dell’aria. Il film è uno sfogo necessario e urgente, nato dal rimpianto, dai fantasmi che attanagliano la fantasia del regista. Il vertiginoso percorso immaginativo a cui si affida è fatto di manierismo, senso barocco della composizione figurativa, propensione all’artificio come forma di poetica mistificazione. Quello di Fellini è un apparente e disperato disordine immaginativo, che però riesce a far emergere tutto il timore per un mondo in disfacimento sopra il quale incombe, inesorabile e ghignante, il volto spettrale della morte. Con “Roma”, Fellini, conclude, in un certo senso, una trilogia sulla decadenza della città eterna, iniziata con La dolce vita e proseguita con il Satyricon. Il 13 novembre, sempre al Cinema Fulgor, alle ore 18.00 Roberto Chiesi presenterà il libro 8 ½ Federico Fellini, uscito nel 2018 per Gremese Editore. Roberto Chiesi, critico cinematografico e responsabile del Centro Studi-Archivio Pier Paolo Pasolini della Cineteca di Bologna, è membro del Comitato di redazione del mensile Cineforum e del Comitato scientifico di Studi pasoliniani.