Modena, nelle scuole d’infanzia a gruppi di 5

22

I bambini 3-6 anni potranno ritornare nelle sezioni per attività ludiche a piccoli gruppi con le loro educatrici. Ingressi e uscite scaglionati; pasti monoporzione

MODENA – Dal 15 al 26 giugno i bambini da 3 a 6 anni di età che frequentano le scuole d’infanzia comunali della Fondazione Cresciamo potranno ritornare nelle loro strutture per svolgere attività ludico e ricreative.

Il servizio gestito direttamente dal Comune di Modena nell’ambito dell’offerta complessiva di “Riusciamo Insieme” è organizzato nel rispetto delle misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica, delle Linee guida nazionali per la gestione in sicurezza di opportunità di socialità e gioco nella fase 2 e del Protocollo regionale per attività ludico ricreative per bambini e adolescenti dai 3 ai 17 anni.

Ogni sezione potrà accogliere un gruppo di cinque bambini con entrate e uscite scaglionati e il pasto sarà somministrato in monoporzione. Nella maggior parte dei casi i bambini proseguiranno la frequenza all’interno del proprio servizio, in spazi noti e con compagni conosciuti. Nel caso in cui le iscrizioni per ogni struttura fossero inferiori a cinque, potranno essere previsti accorpamenti di strutture afferenti la medesima zona. All’interno di ogni plesso, in base alle iscrizioni, potranno essere attivati uno o più gruppi misti organizzati a seconda dell’età dei bambini. Se il numero di domande per la singola struttura sarà superiore ai posti disponibili, l’ammissione sarà regolamentata utilizzando come principale criterio l’impegno lavorativo dei genitori.

Per i bambini con disabilità certificata dal Servizio di Neuropsichiatria infantile sarà previsto il supporto del Personale educativo assistenziale.

Infine, anche per le attività ludiche nelle scuole comunali e della Fondazione Cresciamo i genitori dovranno sottoscrivere il patto di responsabilità reciproca.

La tariffa di frequenza per l’intero periodo delle due settimane è di 220 euro e anche per sostenere il costo di questa attività le famiglie potranno utilizzare il bonus baby sitter istituito dal Governo. Inoltre, i nuclei con Isee fino a 28mila euro potranno usufruire dei voucher regionali per la Conciliazione vita-lavoro esattamente come per i centri estivi: il voucher sarà settimanale, ha il valore di 84 euro può essere richiesto al massimo per quattro settimane di attività estive per ciascun figlio e il bando per farne domanda uscirà la prossima settimana.