Rimini, sostegno allo sport

23

Il Comune mette a disposizione 200 mila euro per le associazioni sportive che nel 2020 hanno organizzato attività rivolte agli under 16

palazzo del municipio RiminiRIMINI – Dopo il via libera della Giunta, si stanno definendo in questi giorni gli atti amministrativi al bando destinato alle associazioni sportive, che porterà un sostegno a quelle realtà colpite dall’emergenza sanitaria che stanno faticando a garantire le loro preziose attività ai giovani. Il bando, in pubblicazione fra qualche giorno,  consentirà alle realtà sportive di accedere ad una forma di sostegno economico, sotto forma di voucher. Sono diverse infatti le associazioni sportive che, pur avendo avuto un netto calo delle entrate, a causa dell’inattività nel 2020, hanno comunque dovuto sostenere i costi legati al mantenimento dei servizi e delle attività che promuovono. Una situazione che ha determinato il rischio alla sopravvivenza di alcune realtà, soprattutto quelle di piccole dimensioni legate agli sport minori e meno diffusi che rischiano di non ripartire più.
È in questo contesto che si trovano le motivazioni di questa iniziativa per la quale il Comune ha messo a disposizione delle associazioni un totale di 200 mila euro,  che saranno destinati alle associazioni sportive riminesi che hanno offerto – in maniera organizzata attività sportive ai giovani under 16. Un sostegno che si somma a quello già stanziato a favore delle famiglie con un investimento di circa   100.000 euro
“Si tratta di un vero e proprio investimento per garantire la continuità delle attività sportive per i più giovani – dichiara Gianluca Brasini Assessore allo Sport – per evitare che alcune associazioni scompaiano dal panorama sportivo. Un’azione complementare a quella del voucher famiglia, con la quale è stato dato un rimborso per le iscrizioni dei figli alle attività sportive.  In questo particolare momento credo sia centrale l’importanza del sostegno dato all’associazionismo, soprattutto al settore giovanile scolastico e alle attività rivolte agli under 16, una fascia d’età in cui l’attività sportiva è fondamentale e dove, senza l’emergenza sanitaria, l’abbandono è una cosa difficilmente frequente.”

Il bando – in pubblicazione fra qualche giorno – in cui verranno spiegati nel dettaglio i requisiti necessari a fare domanda – sarà oggetto di comunicazioni mirate a tutte le associazioni sportive tramite i canali del Comune  (sms, sito web, canali social ecc.)