Ricevuto ieri a Palazzo d’Accursio Firat Anli, esponente in esilio del partito HDP

34
foto incontro giorgio bianchi per comune

La vicesindaca Emily Marion Clancy, l’assessora alle Relazioni Internazionali Anna Lisa Boni e la consigliera delegata dal Sindaco Rita Monticelli: “Solidarietà fra le municipalità e amicizia fra i popoli in difesa dei diritti umani”

BOLOGNA – La vicesindaca Emily Marion Clancy, l’assessora alle Relazioni internazionali Anna Lisa Boni e Rita Monticelli, consigliera delegata del Sindaco ai Diritti Umani hanno incontrato ieri a Palazzo d’Accursio Firat Anli, già co-sindaco di Diyarbakir in Turchia ed oggi esponente in esilio del partito HDP, formazione a maggioranza curda che raccoglie l’adesione di molte componenti sociali e politiche turche.

Al termine dell’incontro, le tre rappresentanti del Comune di Bologna hanno congiuntamente ricordato: “La storia della nostra città è una storia di solidarietà verso i perseguitati politici, per i diritti delle minoranze e di promozione dell’amicizia fra i popoli”. Hanno inoltre espresso “preoccupazione per la situazione dei diritti umani in Turchia”, aggiungendo che “il comune impegno internazionale delle città e delle forze democratiche sta dimostrando che si può vincere contro le discriminazioni, come è successo alle recenti elezioni comunali nelle città di Istanbul e Ankara”.

La Vicesindaca ha ricordato, inoltre, che questo momento va a consolidare le relazioni internazionali già esistenti con gli esuli curdi, nate dagli incontri del 2015 con l’allora sindaco Virginio Merola e l’assessore alle Relazioni internazionali, Matteo Lepore.

All’incontro era presente anche il consigliere comunale Detjon Begaj.