Regione. Con la Moto GP a Misano proseguono i grandi appuntamenti sportivi dell’Emilia-Romagna

Il presidente della Regione domenica 15 settembre presente Gran Premio di San Marino e Riviera di Rimini. 160 mila presenze lo scorso anno per un giro d’affari complessivo di circa 62 milioni

logo regione emilia romagnaBOLOGNA – Il grande sport torna in Emilia-Romagna in un fine settimana che le previsioni descrivono come ancora estivo. E’ l’appuntamento più importante dell’anno per gli appassionati di moto, e un’occasione di valorizzazione del territorio e di promozione turistica unica. Con la gara di domenica 15 settembre chiude infatti la settimana della Moto GP a Misano Adriatico, nel riminese, nel circuito dedicato all’indimenticato Marco Simoncelli, ‘Sic’, testimonianza del legame profondo tra il territorio e il mondo delle due ruote. L’evento, sostenuto anche dalla Regione Emilia-Romagna attraverso Apt servizi, ha registrato, solo lo scorso anno circa 160 mila presenze nelle strutture ricettive tra Cattolica e Bellaria, con un impatto diretto di 51,1 milioni di euro tra spese per l’alloggio (20,4 milioni di euro), cibo e bevande (18,4 milioni), divertimento e shopping (9,5 milioni), trasporti e parcheggi (2,8 milioni). In complesso, se si considerano le spese del pubblico e degli addetti ai lavori, un giro d’affari di circa 62 milioni di euro (+2,8% sul 2017) tra i 7 e il 9 settembre 2018 (dati Trademark Italia per l’Osservatorio turistico regionale e Unioncamere Emilia-Romagna).

In pratica, a fronte di un investimento di un euro per l’organizzazione del Gran Premio di San Marino e Riviera di Rimini, nel territorio viene attivata una spesa diretta di oltre 7 euro.

“Questi risultati– afferma il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, che sarà domenica a Misano per la gara- dimostrano ancora una volta che ci abbiamo visto giusto. Investire nello sport paga sempre e nel caso del Gran Premio di San Marino e della Riviera paga sette volte tanto. E oltre ai numeri ci sono la passione di tantissime persone che arrivano qui dall’Italia e da ogni parte del Paese, nella Motor Valley patria delle due e quattro ruote più belle al mondo. Una finestra eccezionale che si apre sulla nostra terra”.

“Abbiamo messo lo sport al centro delle nostre politiche– prosegue il presidente della Regione- puntando sulla promozione di quello di base, avviando un piano straordinario di riqualificazione dell’impiantistica sportiva (quasi 40 milioni fondi regionali, 140 interventi in altrettanti Comuni in tutto il territorio regionale, 100 milioni l’investimento complessivo generato) e puntando sugli eventi sportivi grandi e piccoli, nazionali e internazionali come volano turistico ed economico, per crescita e lavoro. Vogliamo continuare a lavorare insieme ai territori- chiude Bonaccini-: se facciamo squadra, nessun traguardo è impossibile, compreso il sogno di portare qui le Olimpiadi del 2032, insieme alla città di Firenze e alla Regione Toscana”.

A far da cornice alla competizione una serie di eventi nelle località romagnole a partire dagli incontri nell’Arena 58 e in piazza Repubblica a Misano, alla Spurtleda 58 al Rivera Kart di Portoverde, alla mostra di Castel Sismondo dedicata ai ‘cavalieri moderni’.