Rebecca Louise Law riconquista Parma con 200mila fiori

62

Dal 2 ottobre al 19 dicembre 2020 riapre Florilegium

PARMA – Dal 2 ottobre al 19 dicembre 2020 nell’Oratorio di San Tiburzio a Parma si potrà ammirare nuovamente (dopo la pausa estiva) l’installazione floreale dell’artista britannica Rebecca Louise Law, nella sua prima personale italiana, allo spazio di Via Borgo Palmia 6/A.
Inserita nel programma di Parma Capitale italiana della Cultura 2020 +2021 curata da OTTN Projects, sostenuta da Cosmoproject ed evento di punta di Pharmacopea – progetto di riscoperta dell’identità chimico-farmaceutica della Piccola Parigi, promosso dal Gruppo Chiesi e DavinesFlorilegium è un cielo di 200 mila fiori che si fondono in un continuum cromatico con gli affreschi della Chiesa di San Tiburzio. L’esposizione, realizzata in collaborazione con Ad Personam, è gratuita e adatta ai bambini, l’architettura floreale pensata dall’artista contribuisce al progetto di Pharmacopea di creare nuovi itinerari turistici in grado di riqualificare luoghi cardine dell’eccellenza locale.
Ingresso gratuito.
www.pharmacopeaparma.it
VERSIONE ESTESA

Dal 2 ottobre al 19 dicembre 2020 si potrà ammirare nell’Oratorio di San Tiburzio a Parma – parte del complesso San Tiburzio che include anche l’Antica Farmacia San Filippo Neri – la prima personale italiana di Rebecca Louise Law: un Florilegium di nome e di fatto, capace di inondare con la sua colorata e profonda brezza d’estate una città che ha visto sconvolti i piani di quello che sarebbe dovuto essere un anno straordinariamente ricco dal punto di vista artistico e culturale.

Inserita nel programma di Parma Capitale italiana della Cultura 2020 +2021 curata da OTTN Projects, sostenuta da Cosmoproject ed evento di punta di Pharmacopea – progetto di riscoperta dell’identità chimico-farmaceutica della Piccola Parigi, promosso dal Gruppo Chiesi e Davinesl’installazione è letteralmente una cascata naturale in costante e organico mutamento, composta dalla coabitazione di 200mila fiori, dall’Achillea millefolium al Tortum, che potrà essere contemplata sino al 19 dicembre.
Gratuita, adatta ai bambini e ideata appositamente per lo spazio di Via Borgo Palmia 6/A, grazie alla collaborazione di Ad Personam, Florilegium è il cuore di un’esposizione su più fronti firmata dall’artista britannica, che prosegue anche in questa occasione la propria ricerca sull’evoluzione e sul deperimento dell’opera, spesso concepita come architettura floreale larger-than-life e scultura site-specific. I luoghi scelti sottolineano il perfetto innesto della mostra nel disegno di Pharmacopea, che intende riconnettere – creando nuovi itinerari turistici in grado di riqualificarli – gli spazi depositari dell’identità chimico-farmaceutica cittadina alle le fonti storiche, ai materiali d’archivio, agli antichi erbari e alle farmacopee riemersi in un meticoloso lavoro di recupero. Tale percorso porterà alla realizzazione di una pubblicazione capace di tracciare una linea sino alle origini locali di questa sfera del sapere che caratterizza il territorio di Parma.
Sarà inoltre attivato un volontariato aziendale che contribuirà alla valorizzazione e all’apertura di questo patrimonio storico-culturale a cittadini, visitatori e, in particolare, a un turismo interessato alla sostenibilità, alla storia della cosmesi e della tradizione del benessere.
www.pharmacopeaparma.it
Ingresso gratuito.
Gli orari:
Lunedì e giovedì 9-13
Venerdì e sabato 16-20
Domenica 10-12 e 14-18
Non è necessaria la prenotazione. Gli ingressi, che saranno contingentati e nel rispetto delle norme di sicurezza vigenti, avverranno in base all’orario di arrivo.
Per info: www.pharmacopeaparma.it
Rebecca Louise Law (1980, Regno Unito)
Cresciuta in un piccolo villaggio nel Regno Unito, si diploma alla School of Arts and Cultures presso l’Università di Newcastle. Le sue commissioni più importanti includono: “The Grecian Garden” (Onassis Culture Centre, Athens), “The Beauty of Decay” (Chandran Gallery, San Francisco), “Life in Death” (Shirley Sherwood Gallery, London) e “Community” (The Toledo Museum of Art). Le opere dell’artista sono state esposte al Victoria & Albert Museum, The Royal Academy of Arts, Broadway Studio & Gallery, Bo Lee Galley, NOW Gallery.
Il Gruppo Chiesi
Con sede a Parma, in Italia, Chiesi Farmaceutici è un gruppo internazionale orientato alla ricerca, con 85 anni di esperienza nel settore farmaceutico, presente in 29 Paesi. Il Gruppo ricerca, sviluppa e commercializza farmaci innovativi per le terapie respiratorie, in neonatologia, nella medicina specialistica e nelle malattie rare. La Ricerca e Sviluppo del Gruppo ha sede a Parma (Italia) e si è integrata con altri 5 importanti gruppi di ricerca e sviluppo in Francia, Stati Uniti, Canada, Regno Unito e Svezia, per promuovere i propri programmi preclinici, clinici e di registrazione. Il Gruppo impiega circa 6.000 persone. Chiesi Farmaceutici è un’impresa certificata B Corp.
Per maggiori informazioni: www.chiesi.com
Davines
Nel 1983 nasce il marchio Davines, dedicato al mercato professionale dell’acconciatura, seguito nel 1996 dalla divisione cosmetica Comfort Zone. Davines identifica nella Bellezza Sostenibile l’ideale aspirazionale su cui costruire il successo dell’azienda. Dapprima tradottosi in iniziative di tutela dell’ambiente, tale concetto è giunto nel tempo a rappresentare la linea guida che sottende a tutte le attività aziendali. Sintetizzati nel concetto “Sustainable Beauty”, trasparenza, etica, bellezza, rispetto, sostenibilità sono valori che diventano l’elemento chiave per definire il corretto agire all’interno e all’esterno dell’azienda, ma si trasformano anche in ingredienti intangibili e fondamentali del prodotto stesso.
Davines è un’azienda certificata B Corp.
Per maggiori informazioni: www.davines.com
Cosmoproject
Fondata nel 1993 dall’imprenditore Primo Tortini, titolare e socio unico, Cosmoproject è oggi punto di riferimento per i principali marchi del settore cosmetico e delle private label. Il Laboratorio Ricerca&Sviluppo si occupa dell’ideazione e progettazione di formule innovative nell’ambito dello skin care, del make-up e dei medical device, mentre ogni progetto viene testato e valutato in termini di efficacia, funzionalità e sensorialità nel nuovo Laboratorio di Cosmetica Applicata, e in termini di sicurezza nel Laboratorio di Microbiologia, tutti in seno all’azienda.
Per maggiori informazioni: www.cosmoproject.it
OTTN Projects
Fondata nel 2018, OTTN Projects è una associazione no-profit che crea connessioni tra arte e pubblico. Il team formato da sei donne Under30 promuove nuove modalità di operare nella scena culturale ed artistica, mosse dalla libertà creativa della loro generazione.
OTTN Projects si dedica al supporto della comunità degli artisti e a progetti che avvicinino il vasto pubblico all’arte, come eventi espositivi, podcast e cross-collaborations.
Per maggiori informazioni: www.ottnprojects.com