Programma di Parma Capitale Italiana della Cultura 2021: Festival e Rassegne

6

PARMA – Il programma di Parma Capitale Italiana della Cultura 2021

Parma Capitale Italiana della Cultura 2021 propone un ampio palinsesto di eventi e iniziative. Tra riaperture e nuove produzioni, turisti e cittadini di tutte le età potranno trovare appuntamenti di ogni genere, tra mostre e installazioni, rassegne, eventi e passeggiate.

Di seguito un calendario degli highlights, con eventi in corso e prossime aperture. Informazioni e prenotazioni obbligatorie su www.parma2020.it

I FESTIVAL E LE RASSEGNE

La vita è sogno 19-25.06.2021 | Abbazia di Valserena di Lenz Fondazione

Una grande installazione site-specific negli spazi dell’Abbazia di Valserena con performance teatrali, musicali e videoproiezioni dedicata a un pubblico curioso, che avrà la possibilità di partecipare a un progetto contemporaneo di forte impatto emotivo.

Il trionfo del Tempo e del Disinganno 27.06.2021 – 28.06.2021 | Abbazia di San Giovanni di Fondazione Teatro Due e Orchestra Europa Galante

Gli straordinari spazi dell’Abbazia di San Giovanni Evangelista, celebri per gli affreschi del Correggio e del Parmigianino, ospitano il progetto speciale di Fondazione Teatro Due per Parma 2021: l’allestimento in forma scenica dell’oratorio Il trionfo del Tempo e del Disinganno su libretto del Cardinale Benedetto Pamphilj con musica di Georg Friedrich Hände, sul tema del contrasto tra Tempo e Bellezza, cui affianca Disinganno e Piacere, loro conseguenti effetti. Il Maestro Fabio Biondi, violinista e direttore d’orchestra di fama mondiale, dirige l’Orchestra Europa Galante e un ensemble di solisti d’eccezione composto da Vivica Genaux, Francesca Lombardi Mazzulli, Francesco Marsiglia e Arianna Rinaldi con la direzione teatrale di Walter Le Moli.

Colornophotolife Summer

22.05. 2021 – 30.06.2021, poi online | Aranciaia della Reggia di Colorno

L’Aranciaia di Colorno, sede del MUPAC, diventare luogo di incontro e condivisione accogliendo e presentando una serie di eventi culturali in un’idea di fratellanza delle arti. Sono tre le mostre artistiche che aprono la stagione: pittura, scultura e fotografia, intervallate da eventi musicali in dialogo con il Museo permanente dei paesaggi di terra e di fiume. Il testimone virtuale passa poi al mondo degli audiovisivi: tutti i venerdì sera di luglio e agosto nel parterre della Reggia di Colorno la 30° edizione di Viaggi sotto le stelle.

Parma 360°. Festival della creatività contemporanea Fino al 08.08.2021 – sedi varie di Parma 360 Creativity Events

Al via la quinta edizione del Festival della creatività contemporanea, la cui mission è incoraggiare e divulgare l’arte contemporanea e promuovere gli artisti emergenti, attraverso la valorizzazione del patrimonio artistico parmense trasformato in un vero e proprio museo diffuso sul territorio. In questo modo chiese sconsacrate, palazzi storici, spazi di archeologia industriale e musei riacquistano il loro valore aggregativo e si arricchiscono di nuove valenze semantiche.

Modern Times Concorso di Direzione d’orchestra Arturo Toscanini Festival Toscanini Fino a ottobre 2021 | sedi varie de La Toscanini

Ponendo al centro il tema generale di Parma Capitale, “La cultura batte il tempo”, La Toscanini riflette sul concetto di tempo, inteso come diversità di generazioni, con il “Concorso Internazionale di direzione d’orchestra Arturo Toscanini” rivolto a giovani direttori di tutto il mondo. Un ricco Festival a lui dedicato, ambientato negli spazi più significativi della città, i cui appuntamenti musicali, declinati nei suoi diversi generi (sinfonico, lirico, cameristico, sacro), sono posti in dialogo con le altre arti. La rassegna Fenomeni, che intende sorprendere nel senso di anticipare e stupire, quindi di “battere nel tempo”, azzera i tempi, proponendo altri generi musicali e coinvolgendo pubblici differenti.

Lenz Fondazione 2021 Tutto l’anno | in streaming e sedi varie

L’intero 2021 della Fondazione Lenz è punteggiato da una ricca programmazione, guidata da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto, realizzata in streaming, dall’archivio storico della Fondazione, e con appuntamenti in presenza, tra cui la presentazione integrale e gratuita di due monumentali creazioni site-specific.

Parma… Sonorizzazioni Creative di Conservatorio di Musica A. Boito Tutto l’anno 2021 | sedi varie 28 appuntamenti, realizzati dal Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” in collaborazione con Comune di Parma, Casa della Musica, Università di Parma, Pastorale Universitaria di Parma disseminati per città e territorio. Un progetto di sonorizzazione creativa, fatto dai giovani con i giovani, un cantiere/scuola dell’ascolto della città, tra narrazione e produzione, arricchito grazie all’ampio partenariato messo in campo e che coinvolge il territorio, dai monumenti storici ai luoghi di interazione. Quattro macroaree – La città sonora; La Via Emilia; Parma barocca, Il patrimonio storico e strumentale del Conservatorio – che portano alla creazione di opere musicali originali e nuove interpretazioni.

Pedalart

Permanente | Parma e provincia

PedalArt è una rete di 19 percorsi cicloturistici che copre oltre 1.200 Km nelle provincie di Parma, Piacenza e Reggio Emilia e sarà valorizzata da tour guidati. Il progetto, realizzato da FIAB Parma, in collaborazione con il segretariato del MiBACT di Bologna, FIAB Reggio Emilia e FIAB Piacenza, associazioni, enti e comuni, tra cui il Comune di Parma, è stato supportato da contributi della Fondazione Cariparma, COOP Alleanza 3.0 e Lions Club “Colorno La Reggia”. Ha, inoltre, il patrocinio dell’Università di Parma.

Il giro del mondo in 80 Musei – progetto di Simona Manfredi e Sep T-Shirt

Il progetto Il Giro del Mondo in 80 Musei – Progetto di Simona Manfredi e SEP T-Shirt
Dalle sue origini, il marchio SEP si rivolge soprattutto al mondo dell’arte contemporanea, realizzando merchandising di qualità Made in Italy per musei, mostre ed eventi culturali. A fronte di un periodo critico è nata l’idea di realizzare una capsule in tiratura limitata di t-shirt a sostegno del sistema dei musei italiani. L’iniziativa vuole far riflettere su quanto l’arte e i luoghi della cultura non manchino solamente ai frequentatori abituali, ma soprattutto a chi lavora dietro le quinte e agli organizzatori degli allestimenti. Indossando questa t-shirt si potrà veicolare un messaggio di sostegno e sensibilizzazione verso un mondo fortemente colpito dalle conseguenze della pandemia. Da Parma Capitale partirà una regìa istituzionale del progetto che  costruirà una rete di 80 musei nel mondo. La campagna sarà sostenuta, oltre che dai profili social dei musei stessi, da personaggi di rilievo del mondo della cultura e dello spettacolo in modo da coinvolgere una fascia trasversale di pubblico. L’organizzazione del progetto si impegna, inoltre, a devolvere una quota significativa del fatturato proveniente dalla vendita delle magliette alla Fondazione Piero Manzoni per i suoi Kids’ lab.

QUALCHE ANTICIPAZIONE DELLE NOVITA’ AUTUNNALI

Festival Verdi 2021 Settembre – ottobre 2021 | Teatro Regio di Fondazione Teatro Regio di Parma

Giuseppe Verdi, uno dei più brillanti compositori d’opera dell’Ottocento, è da sempre considerato il più celebre compositore italiano di tutti i tempi. In suo onore, il Festival Verdi è il primo festival musicale italiano di opera lirica interamente dedicato alle sue creazioni che a ottobre, mese della sua nascita, lo celebra attraverso rappresentazioni, concerti, recital e altro ancora. Per gli amanti dell’opera lirica italiana, il Festival Verdi è un appuntamento imperdibile alla scoperta di nuove delizie e di gemme nascoste tra le opere di Verdi, nelle sue terre di origine.

Verdi Off 2021 Settembre – ottobre 2021 | Sedi varie di Fondazione Teatro Regio di Parma

Stimolare, creare e condividere un’atmosfera festosa che abbracci ed emozioni contagiosamente chi vive e chi visita le terre del Maestro in occasione del Festival Verdi: questo l’obiettivo di Verdi Off, la rassegna di appuntamenti collaterali al Festival Verdi a ingresso libero che il Teatro Regio di Parma realizza con il Comune di Parma e con il sostegno dell’Associazione “Parma, io ci sto!”. Spettacoli, concerti, mostre, installazioni, dj-set, incontri, film, progetti speciali: a Parma e a Busseto, opera, musica, teatro, cinema, arte, fotografia, gastronomia porteranno il Festival anche nelle strade, nelle piazze, nelle case, per condividere l’emozione di ritrovarsi nel nome di Verdi e diffondere la grandezza e la passione dell’uomo e dell’artista in modo lieve, giocoso e aperto, anche in luoghi in cui la musica è solo apparentemente distante o irraggiungibile.

La Fola de l’Oca

03-04 ottobre 2021| Teatro Farnese

La Parma Frontiere Orchestra andrà in scena al Teatro Farnese di Parma con il progetto de La Fola de l’Oca, un antico e surreale ritornello che gira su sé stesso, una ironica cantilena che le nonne ripetevano spesso ai nipoti, una nenia che ha l’odore della terra, della campagna, di un mondo che non è più ma nel quale sono le mie radici. L’ensemble di questo concerto riunisce una rete di importanti collaborazioni internazionali con alcune tra le più prestigiose scuole europee.

Mirò Settembre – dicembre 2021 | Villa dei Capolavori di Fondazione Magnani Rocca

Vedere l’invisibile. Dall’infinitamente piccolo all’infinitamente grande

Settembre 2021 – dicembre 2021 | APE Parma Museo di Università degli Studi di Parma

Parma Atene d’Italia settembre 2021 – 31.12.2021 | APE Parma Museo di Fondazione Monteparma

Voi siete qui / You are here Le città di Spiekermann & Co. 5 novembre 2021 – 31 gennaio 2022 | CSAC, Abbazia di Valserena di Comune di Parma

Una selezione di autori dei più significativi progetti di city branding di città internazionali sarà invitata, da Parma Capitale e da CSAC, a presentare i propri lavori all’interno del convegno internazionale ideato da Sergio Polano e Erik Spiekermann, autorità indiscussa del settore e autore della nuova immagine di Parma.

Tempo al Tempo. L’arte ha le ali e ha bisogno di volare in libertà 06.10.2021 – dicembre 2021 | Auditorium Paganini di Mus-e Parma con Mus-e Parma

Opera! 19.09.2021 – 13.01.2022 | Palazzo del Governatore, Parma

Un viaggio per penetrare e comprendere l’identità della vita sociale e culturale della nostra storia nazionale attraverso Parma, la Nazione e il suo rapporto con l’Opera grazie a fotografie, carteggi, documenti multimediali e di registrazioni storiche, articoli di giornale, bozzetti, figurini e costumi, superando l’approccio tradizionale e storicistico e – in linea con la riflessione del Festival Verdi – portando il pensiero prepotentemente sul presente. Una produzione di Comune di Parma e Casa della Musica, in collaborazione con Fondazione Teatro Regio di Parma, a cura di Gloria Bianchino e Giuseppe Martini, con allestimento scenico di Margherita Palli.

Franco Maria Ricci. I segni dell’uomo Settembre 2021 – gennaio 2022 | Palazzo Pigorini di Fondazione Franco Maria Ricci e Comune di Parma

Un omaggio a un grande interprete dello stile italiano, una mostra affascinante di libri e progetti, dagli anni Sessanta fino a oggi, dedicata alla storia editoriale e grafica di Franco Maria Ricci. Dalla scoperta e interpretazione dell’opera di Giambattista Bodoni ai marchi progettati per molte grandi aziende italiane e straniere, fino ai suoi successi come editore di libri, oggi rarità per bibliofili, e di una meravigliosa rivista d’arte, FMR, diffusa e ammirata in tutto il mondo. La mostra ripercorrerà la carriera del graphic designer ed editore esponendo le sue opere più memorabili, come i libri della collana I Segni dell’Uomo, nella quale scrissero molti grandi autori del Novecento (Roland Barthes, Italo Calvino, Julio Cortázar, Umberto Eco…). Una sezione sarà dedicata agli incontri e le collaborazioni di una vita, con Jacqueline Kennedy, Tamara de Lempicka, Erté, e con Jorge Luis Borges, che nel 1977 diresse per Franco Maria Ricci la collana di letteratura “La Biblioteca di Babele”.

Confini – Med. 15.3600. Visioni dall’infraordinario Settembre 2021 – gennaio 2022 | Museo Ettore Guatelli di Fondazione Museo Ettore Guatelli

Confini è un progetto indirizzato alla sensibilizzazione sulla tragedia dei “morti per desiderio di futuro” attraverso espressioni d’arte e scrittura etnografica che potranno scaturire dall’incontro fra arte contemporanea e antropologia. Il sottotitolo di Confini indica Med, il Mediterraneo, 15, gli anni di monitoraggio e 36.000 è il numero delle vittime accertate per difetto nei 15 anni. A partire da un’’installazione realizzata al Museo Guatelli nel 2013 dal titolo Lampedusa 366, che proponeva una riflessione sul naufragio dell’ottobre 2013 avvenuto nei pressi dell’isola, Confini. Med 15 36.000 vedrà la realizzazione di un’installazione negli spazi esteri del Museo Guatelli.

Foto: 2021-05-21 Inaugurazione Camera di San Paolo. Pizzarotti Osanna Guerra Schlein