Polizia locale: controllo del territorio venerdì 18 novembre 2022

9
Controlli polizia locale strade alcol

RICCIONE (RN) – La polizia locale ha effettuato nella serata e fino alla tarda notte di venerdì 18 novembre, specifico servizio di controllo del territorio finalizzato a garantire la sicurezza stradale.

Sono stati impiegati per il servizio 6 equipaggi e 14 operatori tra i quali due ufficiali.

L’impegno e la presenza del Corpo intercomunale di polizia locale del comune di Riccione è volto al contrasto e alla prevenzione dell’incidentalità che vede ancora oggi tra le cause principali la guida in stato di ebbrezza e di alterazione a seguito di assunzione di sostanze stupefacenti, per garantire la sicurezza della circolazione dei cittadini.

Attenzione massima dunque alla sicurezza stradale e alla prevenzione del fenomeno della incidentalità correlata al consumo di alcol e sostanze stupefacenti da parte del Comando di Polizia Locale di Riccione che intensifica i controlli del territorio e si muove in chiave preventiva, con controlli stradali soprattutto in alcuni punti strategici della città, quelli maggiormente interessati dal traffico veicolare.

Nella serata di ieri l’intensificazione degli ordinari servizi serali e notturni  ha permesso di effettuare specifici posti di controllo, durante i quali il personale operante ha utilizzato la strumentazione in dotazione permanente al Corpo nello specifico precursori, test antidroga e quattro etilometri.

I luoghi

La strategia operativa della polizia locale è stata quella di effettuare posti di controllo in successione e in punti sempre diversi, con spostamento continuo in successione degli equipaggi; dalle aree centrali in Curiel, poi in via Torino per il controllo dei transiti provenienti da sud, a seguire sulla statale Adriatica e in via Trebaci, via Abruzzi e via Sardegna. Questa strategia volta a  garantire massima presenza e visibilità in punti diversi è finalizzata alla percezione di una sicurezza diffusa su ogni punto della città, ed è utile anche al fine di evitare che gli automobilisti, in particolare la fascia giovanile che si sposta in gruppi di auto, possa, tramite la comunicazione, anche via social, dei punti presidiati, utilizzare strade alternative al fine di sottrarsi ai controlli.

Sono stati controllati 500 veicoli circa, e sottoposti a prova etilometrica i rispettivi conducenti, in gran parte giovani, a seguito di tali attività sono state ritirate tredici (13) patenti per guida in stato di ebbrezza a 9 uomini e 3 donne.

Ogni punto di controllo ha visto efficace l’attività, anche se in media, l’attività sanzionatoria ha picchi più elevati nella zona dei locali da ballo, via Abruzzi, Trebaci e Sardegna.