Otto postazioni per donne lavoratrici nei locali del San Biagio (FOTO)

16

Nuova tappa per il progetto comunale e regionale “Lavorare tutte, lavorare meglio”. Sarà possibile presentare domanda dal 1° maggio al 1° settembre 2021

CESENA – L’ex convento di San Biagio, in Via Aldini 24, si prepara ad ospitare otto donne che si affacciano al mondo del lavoro e che a partire dal prossimo autunno potranno condividere gli stessi spazi. “Lavorare tutte, lavorare meglio”, il progetto avviato nel 2020 dal Comune di Cesena, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna e altri 15 partner locali e nazionali per facilitare la presenza delle donne nel mondo del lavoro, mette a segno un’altra delle sei azioni del programma in fase di completamento. Si tratta di “Insieme è Smart” (InSmart) che consiste proprio nell’assegnazione di otto postazioni che saranno allestite in prossimità dei locali del Centro Donna comunale.

“Le postazioni – commenta l’Assessore ai Diritti e alle Politiche delle differenze Carlo Verona – saranno destinate a donne in fase di avviamento di attività professionali o imprenditoriali, ad associazioni femminili di nuova costituzione, e a dipendenti pubbliche e private con particolari esigenze di flessibilità e conciliazione familiare. L’ultimo anno, contraddistinto dalle grave crisi economica dovuta alle restrizioni per contenere l’emergenza sanitaria in atto, ha visto la popolazione femminile particolarmente colpita dalla perdita del lavoro. Per questo è necessario, più di prima, che la comunità e il mondo economico e politico insieme intensifichino l’attenzione alla questione ‘donne e lavoro’ con provvedimenti di facilitazione e pratiche di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro”.

Dunque, dal 1° ottobre 2021 a fine marzo 2023, per un periodo di 18 mesi, otto donne potranno usufruire di uno spazio di lavoro concesso in comodato d’uso gratuito per il consolidamento di attività che meritano di essere sostenute con un conseguente abbattimento dei costi fissi. Tutte le donne e le realtà associative interessate possono rispondere alla Manifestazione d’Interesse lanciata dall’Ente dal 1° maggio al 1° settembre. Il testo integrale, completo della  modulistica  necessaria alla presentazione della domanda è scaricabile dalla pagina F-Net sul sito del Comune (http://www.comune.cesena.fc.it/avviso-coworking).

“Ci auguriamo – prosegue Verona – che questa progettazione, avviata anche grazie alla collaborazione di tutti gli enti, le organizzazioni del mondo economico, le aziende del territorio e le associazioni femminili, approfondisca e potenzi gli indirizzi tracciati dalla scorsa edizione e sia feconda di altre e nuove idee concrete per  aprire il mondo del lavoro a quante più donne possibile”.

Martedì 13 aprile inoltre riprenderanno anche i lavori di Effe Lab, l’azione di progetto  più ambiziosa tra le sei complessive, consistente nella creazione di un tavolo aperto a  tutti gli stakeholder territoriali e dedicato alla progettazione partecipata, alla ideazione di soluzioni, alla proposta e realizzazione di pratiche organizzative innovative  e iniziative culturali sul tema Donne e Lavoro. Gli interessati possono partecipare richiedendo il link per il collegamento all’Ufficio Politiche delle Differenze (tel. 0547 355758). Entro fine aprile invece prenderà l’avvio l’azione ‘Non sole ma ben accompagnate’, mini corso di coaching per piccolo gruppo  condotto dalla dottoressa Silvia Abrami destinato a donne che devono riprogettare il proprio percorso professionale o che sono impegnate in una ripresa dopo un periodo di pausa.

Foto: l’Assessore Carlo Verona negli spazi destinati al coworking