“Novel Food e insetti edibili tra sicurezza alimentare e sostenibilità” il 27 maggio all’Università di Parma

40

Online alle 10 su Teams. Organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza, Studi Politici ed Internazionali con la collaborazione del Centro Studi in Affari Europei e Internazionali (CSEIA) e della Scuola di Studi Superiori in Alimenti e Nutrizione dell’Ateneo

PARMA – Si parlerà di “Novel Food e insetti edibili tra sicurezza alimentare e sostenibilità” in un webinar dell’Università di Parma in programma per giovedì 27 maggio alle 10 sulla Piattaforma Teams.  L’appuntamento, organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza, Studi Politici ed Internazionali con la collaborazione del Centro Studi in Affari Europei e Internazionali (CSEIA) e della Scuola di Studi Superiori in Alimenti e Nutrizione e patrocinato dalla Regione Emilia-Romagna, è rivolto a studenti, docenti universitari, studiosi, imprese e consumatori e si propone di esplorare, con un approccio interdisciplinare, le molteplici sfide e le complesse problematiche che riguardano la regolazione dei Novel Food e, in particolare, degli insetti edibili.

“Il convegno – spiega Lucia Scaffardi, docente di Diritto pubblico comparato all’Università di Parma, che da tempo conduce studi sul tema – si propone di fornire alcune importanti e imprescindibili nozioni sul quadro generale, quello cioè dei Novel Food: la prima sessione di dialogo con gli esperti introduce all’argomento dei ‘Nuovi cibi’ con un dibattito sulla sostenibilità, ormai centrale nell’UE, concentrandosi poi sugli aspetti normativi, su quelli legati all’economia circolare e su quelli della sicurezza alimentare. La seconda sessione, invece, si focalizza sugli insetti edibili, vagliandone i diversi ma strettamente interrelati profili della percezione del consumatore, della legislazione vigente e delle tutele da essa poste, della food safety e degli studi svolti da EFSA, nonché dando voce all’esperienza e alle criticità rilevate dai rappresentanti di aziende del settore e di IPIFF, l’International Platform of Insects for Food and Feed”. 

Il consumo umano di insetti come alimenti è oggetto di grande attenzione mediatica, sfociata anche in dure polemiche. Due i fatti che hanno portato all’attenzione dell’opinione pubblica il tema: dapprima a inizio anno, con il parere scientifico redatto il 13 gennaio da EFSA (l’Autorità europea per la sicurezza alimentare) favorevole alla garanzia di utilizzo delle larve gialle essiccate (Tenebrio molitor larva), quale parte del procedimento di autorizzazione all’immissione in commercio di Novel Food, disciplinato dal Reg. 2015/2283, e poi il 3 maggio scorso, quando i rappresentanti degli Stati membri, nel Comitato on Plant, Animals and Food and Feed, hanno espresso il proprio parere positivo, sulla base delle considerazioni fornite da EFSA stessa, alle cosiddette “farine da insetti” per uso alimentare. Ancor prima del via libera finale e dunque della formale autorizzazione della Commissione alla messa in commercio nel territorio dell’Unione, si è scatenato un dibattito – specie nel nostro Paese – dai toni anche aspri, con prese di posizione anche contro la stessa UE.

Se questa decisione apre a nuovi scenari culturali, economici e regolamentari, è più che mai necessario proporre un momento di riflessione e di approfondimento non condizionato dalle emozioni del momento. Non è un caso che la FAO abbia da tempo svolto studi e redatto report (l’ultimo, proprio nel 2021) volti a sensibilizzare i decisori politici e l’opinione pubblica, nel contesto dell’UE soprattutto, sul tema degli insetti quali alimento per l’uomo, ponendo l’accento sulle sfide derivanti da un aumentato fabbisogno di cibo per una popolazione mondiale in crescita dinnanzi a una diminuzione di risorse naturali disponibili e agli effetti del cambiamento climatico.

La forte attualità del convegno, la scelta della tematica e i diversi profili di approfondimento proposti sono frutto del lavoro e della collaborazione di un gruppo di studiosi che, all’interno dell’Università di Parma, si occupa ormai da tempo e sotto svariati profili di Novel Food e di insetti edibili, partecipando a progetti regionali, nazionali ed europei sul tema, mostrando una forte sensibilità verso questioni di grande rilievo per il futuro del Pianeta ma anche della stessa Food valley quali la sostenibilità sociale, economica e ambientale del settore agro-alimentare, nonché la sicurezza alimentare e la tutela dei consumatori.

Il webinar si svolgerà online su Teams, la partecipazione è gratuita su iscrizione, compilando il form disponibile a questo link:

http://www.advancedstudies.unipr.it/it/news/eventi/novel-food-tra-sicurezza-e-sostenibilita-il-caso-degli-insetti-edibili/62/ 

Il programma  

Ore 10 – 11.30
SESSIONE I – I NOVEL FOOD NELL’UNIONE EUROPEA: DIALOGANDO CON GLI ESPERTI

Introduce e presiede Lucia Scaffardi, docente di Diritto pubblico comparato, Università di Parma

  • “La sostenibilità alimentare in Europa“, Paolo De Castro, Europarlamentare
  • “I Novel Food nell’UE: coordinate normative“, Annalisa Volpato, Ricercatrice in Diritto dell’Unione europea, Università di Maastricht
  • Food (in)security: il positivo impatto dei Novel Food sulla sostenibilità ambientale e alimentare”, Stefano Sforza, docente di Chimica Organica, Università di Parma
  • Food safety: dobbiamo avere paura dei Novel Food?”, Chiara Dall’Asta, docente di Chimica degli Alimenti, Università di Parma

Ore 11.30 – 13
SESSIONE II – GLI INSETTI EDIBILI PER IL CONSUMO UMANO: FORMAZIONE E (DIS)INFORMAZIONE SUI CIBI (IN)COMMESTIBILI

Introduce e presiede Laura Pineschi, docente di Diritto Internazionale e Direttrice del Centro Studi in Affari Europei e Internazionali (CSEIA), Università di Parma

  • “La percezione del consumatore“, Giovanni Sogari, docente di Analisi dei consumi alimentari, Università di Parma
  • La disciplina normativa“, Giulia Formici, Assegnista con Borsa Alte Competenze Regione Emilia-Romagna in ‘Sostenibilità alimentare e innovazione tecnologica’, Università di Parma
  • La sicurezza alimentare e i Novel Food: gli insetti edibili“, Andrea Germini, Team Leader Novel Foods, EFSA
  • “Il mondo delle imprese”, Alice Grassi, International Platform of Insects for Food and Feed (IPIFF), Carlotta Totaro Fila, fondatrice di Alia Insect Farm

Info e contatti: 

novelfoodconvegno@gmail.com