Misure di sostegno alimentare: l’avviso pubblico per individuare le attività commerciali dove utilizzare i buoni spesa

27

Comune di BolognaBOLOGNA – Il Comune di Bologna ha pubblicato l’avviso pubblico per costruire l’elenco delle attività commerciali nelle quali si potrà utilizzare il buono spesa erogato a favore delle persone che si trovano in condizioni di necessità a seguito dell’emergenza coronavirus.

L’avviso pubblico rispecchia le direttive contenute nella delibera approvata il primo aprile dalla giunta guidata da Virginio Merola per dare seguito al fondo di oltre due milioni di euro che il Comune di Bologna ha ricevuto per avviare le misure di sostegno alimentare: si è deciso di erogare buoni spesa dematerializzati per acquistare generi alimentari e prodotti per l’igiene personale e della casa, e di acquisire i buoni spesa da una società di servizi che garantisca una gestione unitaria e una capillarità di accesso sul territorio.

Nell’avviso pubblico si precisa che il Comune sta completando la formalizzazione di una convenzione con la Società DAY Ristoservice Spa per acquisire i buoni spesa.

La procedura per costruire l’elenco aperto di attività è rapida: gli esercizi commerciali già convenzionati con DAY sono già automaticamente inseriti nell’elenco delle attività in cui è possibile utilizzare i buoni spesa; inoltre tutti gli operatori economici che si trovano nel territorio del Comune e sono abilitati al commercio al dettaglio di generi alimentari e altri beni essenziali, e che non risultano tra i convenzionati con DAY, possono chiedere l’inserimento nell’elenco aperto inviando una richiesta, con le indicazioni contenute nell’avviso pubblico, alla mail buonispesa@day.it. In questo modo l’elenco delle attività dove utilizzare i buoni spesa sarà il più ampio possibile. L’elenco sarà disponibile la prossima settimana.

Leggi l’avviso pubblico rivolto alle attività commerciali

Leggi le modalità per richiedere i buoni spesa