McDonald’s, Fondazione Ronald McDonald e Banco Alimentare Emilia – Romagna: 60 pasti caldi a settimana in dono fino a fine marzo a Imola e Faenza

26

“Sempre aperti a donare”: un’iniziativa a sostegno delle comunità locali partita in diverse città e che porterà entro marzo 2021 alla distribuzione di 100.000 pasti caldi alle strutture che offrono accoglienza a persone in difficoltà

BOLOGNA – L’iniziativa Sempre aperti a donare arriva a Imola e a Faenza, dove McDonald’s e Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald doneranno 60 pasti caldi ogni settimana, fino a marzo ad alcune strutture caritative del territorio convenzionate con Banco Alimentare Emilia – Romagna e che offrono accoglienza a persone e famiglie in difficoltà.

I ristoranti McDonald’s di Imola, sulla Strada Statale Selice e quello di Faenza in Via Vetri sul Mare saranno coinvolti da vicino nel progetto: i team di lavoro dei ristoranti si occuperanno della preparazione dei pasti, ritirati e distribuiti dai volontari della Fondazione Di Culto S. Caterina e di La Piccola Betlemme ODV.

Le donazioni nelle città di Imola e Faenza fanno parte del progetto Sempre aperti a donare, lanciato da McDonald’s, Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald e Banco Alimentare. L’Iniziativa, partita nel mese di dicembre, vuole portare conforto a chi è in difficoltà; per questo, il progetto prevede la donazione di 100.000 pasti caldi che verranno distribuiti entro la fine di marzo alle strutture di accoglienza che ospitano famiglie e persone fragili in diverse città italiane.

Questa iniziativa conferma e consolida l’impegno che lega McDonald’s e Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald al Paese e alle comunità locali con l’obiettivo di contribuire ad alimentare il circolo virtuoso generato dalle associazioni benefiche con cui collabora, specie nel difficile momento che stiamo attraversando, segnato dall’emergenza Covid.

Foto 1: McDonald’s Sempre aperti a donare Imola

Foto 2: McDonald’s Sempre aperti a donare Faenza