Lotta integrata alla zanzara: i soggetti operativi e le azioni da mettere in campo

municipio-ferraraConfermate per il 2019 le azioni concordate su base regionale e nazionale

FERRARA – Il Sindaco di Ferrara ha firmato in questi giorni l’Ordinanza con la quale si confermano anche per il 2019, sulla base delle indicazioni regionali e nazionali, le iniziative di lotta alle zanzare già attivate negli ultimi anni nel nostro Comune.

Questa lotta però non può avere esiti positivi senza un attivo coinvolgimento di tutti e dunque, oltre agli interventi ai quali deve provvedere l’Amministrazione comunale, anche i cittadini sono chiamati ad attivarsi per contrastare il possibile diffondersi delle malattie di cui questi insetti sono portatori.

Ecco in breve cosa prevede l’Ordinanza e cosa fare:

Cosa deve fare il Comune

prevenzione: fino ad ottobre farà periodicamente trattare con prodotti larvicidi tombini, caditoie e tutti i potenziali ristagni d’acqua nelle aree e negli immobili pubblici;

monitoraggio: nel nostro territorio comunale sono posizionate 90 “ovitrappole”, strumenti che vengono costantemente controllati per monitorare i livelli di infestazione nelle varie zone attraverso la conta delle larve;

disinfestazioni straordinarie: nel caso si accertassero casi di infestazioni particolarmente intense o – malauguratamente – di malattie trasmesse da zanzare, su indicazione del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’AUSL il Comune attiverà tempestivamente i trattamenti adulticidi e gli interventi previsti dal Piano regionale di lotta alla zanzara per le ipotesi di rischio sanitario.

Questi trattamenti devono infatti essere considerati eccezionali e limitati a casi specifici e sporadici, per evitare fenomeni di resistenza da parte degli insetti;

controllo: la Polizia municipale e il Dipartimento di Sanità pubblica dell’AUSL potranno verificare il rispetto dell’Ordinanza, prescrivere azioni di adeguamento o, nel caso, applicare le sanzioni previste.

Cosa deve fare il cittadino

evitare che negli spazi aperti privati – che costituiscono la maggior parte dei siti a rischio – restino ristagni d’acqua o contenitori nei quali l’acqua possa raccogliersi e, nel caso si abbia necessità di disporre di acqua, bisognerà avere l’accortezza di tenere chiusi i contenitori;

tenere sgombri i cortili da erbacce e rifiuti di ogni genere, in modo da evitare il ristagno delle acque piovane e che gli insetti possano trovare un habitat favorevole;

stoccare i materiali al coperto;

utilizzare con regolarità i prodotti larvicidi (pastiglie, gocce) nei propri tombini, nelle griglie di scarico, nei pozzetti di raccolta delle acque piovane e in tutti i luoghi dove non sia possibile eliminare la raccolta delle acque, compresi i pluviali delle grondaie.

Cosa deve fare il cittadino per effettuare trattamenti adulticidi in aree private (novità introdotte dal 2019 su indicazione della Regione):

– i trattamenti adulticidi potranno essere eseguiti negli spazi privati solo in via straordinaria e solo nel periodo 15 luglio – 15 settembre (queste date potranno essere modificate nel caso l’AUSL segnali allarmanti livelli di infestazione) e della loro esecuzione dovrà essere data comunicazione almeno 7 giorni prima

al Comune di FERRARA all’indirizzo PEC : comune.ferrara@cert.comune.fe.it;

e anche

al Servizio Igiene Sanità Pubblica del Dipartimento Sanità Pubblica – U.O. Attività Veterinarie dell’AUSL di FERRARA all’indirizzo: zanzara.tigre@ausl.fe.it;

– bisognerà inoltre affiggere almeno 48 ore prima apposti avvisi in modo da di garantire la massima informazione alla popolazione interessata.

La modulistica per le comunicazioni e gli avvisi è scaricabile dalla bacheca del sito comunale www.servizi.comune.fe.it/3228/settore-servizi-alla-persona-istruzione-formazione (lotta integrata alla zanzara)

Cosa fa l’Azienda AUSL

Il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’AUSL sarà impegnato nella valutazione del monitoraggio della numerosità della zanzara tigre e nell’informazione al Comune ed ai cittadini, nel coordinamento delle azioni in caso di emergenze, etc.

Inoltre, come la Polizia Municipale, provvederà a vigilare sugli adempimenti agli obblighi previsti dall’Ordinanza, nonché a prescrivere azioni di adeguamento o ad applicare le sanzioni previste.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito web del Comune o il sito: www.zanzaratigreonline.it