L’assessore Balboni “Attenzione massima sui procedimenti di bonifica ambientale”

Quadrante Est: ok all’accordo per la cessione in uso alla Solvay dell’impianto comunale di estrazione del percolato

FERRARA – Assessorato Rapporti Unife, Ambiente, Tutela degli animali, Progetti Europei – Assessore Alessandro Balboni:

“L’attenzione sui procedimenti di bonifica ambientale da parte dell’Amministrazione è massima e continua fin dal momento del nostro insediamento – ha affermato l’assessore all’Ambiente Alessandro Balboni in merito al via libera della Giunta riunita ieri (25-2-20) alla convenzione tra Comune di Ferrara e Solvay spa sull’utilizzo dell’impianto di estrazione del percolato nell’area del Quadrante Est. “La difesa dell’ambiente – sottolinea Balboninon è una tematica politica ma di buonsenso e buongoverno che, proprio per questo, deve essere volta a tutelare la salute e il benessere del cittadino, oltre alla tutela del nostro territorio”.

Il Comune di Ferrara e da Solvay spa sottoscriveranno a breve la convenzione per la concessione all’azienda chimica dell’utilizzo e gestione dell’impianto comunale già in funzione nell’area delle discariche del “Quadrante EST” di Ferrara per l’estrazione del percolato e lo stoccaggio dei fluidi reflui, ai fini del loro trasporto ad impianto di trattamento autorizzato.

La società Solvay deve infatti ottemperare all’ordinanza di Arpae (Determinazione dirigenziale Arpae n.1356 del 09/05/2016, confermata dalla sentenza n. 5761/2018 del Consiglio di Stato) che le impone “di effettuare le attività previste dall’art.242 del D.Lgs 152/2006”, per la bonifica di siti contaminati, “tenendo in considerazione quanto già realizzato dal Comune di Ferrara”.

La Solvay ha perciò richiesto al Comune di Ferrara, proprietario dell’area del Quadrante Est e dell’impianto di emungimento e stoccaggio del percolato ad oggi esistente, la messa a disposizione dell’impianto stesso per proseguirne la gestione al fine di mettere in pratica quanto stabilito dall’ordinanza di Arpae. La convenzione di durata biennale a decorrere dalla sua sottoscrizione, regolamenta i rapporti tra le due parti, stabilisce gli obblighi della Società, anche in relazione alla necessità di garanzia fideiussoria e polizza assicurativa.