La Polizia Municipale insegue e ferma un trentaquattrenne che aveva spinto e fatto cadere una donna in bici sul ponte San Donato

polizia-municipale-BOLOGNA – Nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì 12 luglio, una pattuglia della Polizia Municipale è riuscita, grazie alla collaborazione di un testimone, a inseguire e fermare un uomo che a piedi, senza motivo, aveva spintonato una donna che percorreva il ponte San Donato in direzione periferia con la sua bicicletta. La donna, una trentatreenne residente in città, è stata quindi sbalzata sulla carreggiata con la bici, in quel momento passava di lì una Fiat Panda guidata da una donna italiana di 63 anni che, fortunatamente, andava a bassissima velocità. Questo ha fatto sì che nessuna delle due si sia ferita in modo importante: la donna caduta dalla bicicletta non ha ritenuto di andare al pronto soccorso e anche la conducente del veicolo coinvolto ha riportato solo lesioni lievi.

Testimone dell’episodio un trentatreenne di nazionalità rumena, residente in città, che ha richiamato l’attenzione di un’auto della Polizia Municipale che stava passando in quel momento: salito a bordo con gli agenti, ha aiutato la pattuglia a inseguire e identificare il trentaquattrenne che, accompagnato dal suo cane, si era nel frattempo allontanato senza prestare alcun tipo di soccorso e che è stato raggiunto vicino alla rotonda Sant’Egidio. Ha rimediato una denuncia e una sanzione e, dai controlli, è risultato che aveva numerosi precedenti per percosse, lesioni, rifiuto di fornire le generalità, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, guida in stato di ebbrezza e ubriachezza molesta e che era già indagato per lesioni personali.