La fontana Masini si veste di blu per la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo (FOTO)

20

Alle 18.30, nuovo appuntamento tematico con “Freschi di Stampa”

CESENA – Il 2 aprile, in occasione della Giornata mondiale della consapevolezza sull’Autismo, istituita nel 2007 dall’ONU per accendere simbolicamente i riflettori sui diritti delle persone con sindrome dello spettro autistico e delle loro famiglie, la fontana Masini si vestirà di blu. Così come tanti altri monumenti del mondo, la Fontana che arreda Piazza del Popolo sarà illuminata fino a lunedì 5 aprile del colore che rappresenta lo spettro autistico.

“Questo gesto simbolico – commenta l’Assessora ai Servizi per la Persona Carmelina Labruzzo – è un modo per chiedere al nostro territorio, ai cesenati e a tutti i Comuni della Vallata del Savio, di soffermarsi su una tematica che raccoglie in sé ancora tante incognite. Con questa Giornata intendiamo riaccendere i riflettori sulla conoscenza, divulgazione scientifica, consapevolezza, perché fino a pochi decenni fa se ne sapeva davvero pochissimo della sindrome dello spettro autistico. Oggi, grazie a una forte azioni comunicativa e di informazione su tutto il territorio nazionale, le famiglie e le realtà coinvolte in questa lotta si sentono meno sole e parte di una comunità. A tal proposito, nella nostra città risulta essenziale il lavoro svolto da diverse associazioni tra cui anche ‘Voce all’Autismo ODV’, nata nel 2016 dal volere di alcuni genitori, che appena ricevuta la diagnosi nello spettro autistico dei propri figli, hanno pensato di condividere le proprie esperienze”.

“L’Associazione – commenta la Presidente dell’associazione Voce all’Autismo ODV Silvia Casali – è al fianco di 40 famiglie della provincia di Forlì-Cesena proprio consentire a tutti i genitori che ne hanno voglia di condividere e mettere a disposizione di tutti la propria esperienza nel supportare chi, a seguito della diagnosi del proprio figlio, viene ‘catapultato’ nel mondo dell’autismo. Abbiamo pensato di dare supporto alle famiglie perché troppo spesso vengono lasciate sole nell’affrontare la diagnosi e la quotidianità dei figli che, data la diagnosi, hanno difficoltà nell’interazione sociale e comunicazione. Altro nostro scopo – prosegue Casali – è quello di sensibilizzare alle difficoltà, spesso anche di convivenza con la cittadinanza, che vive una persona con diagnosi dello spettro autistico e la loro famiglia”.

L’Associazione promuove progetti di aiuto alle terapie, attività extra scolastiche, supporto psicologico alle famiglie e altro tramite raccolte fondi con il 5×1000, bomboniere solidali, piccoli gadget e donazioni.

Inoltre, venerdì 2 aprile, alle 18.30, sulla pagina Facebook della Biblioteca Malatestiana, nell’ambito della rassegna letteraria “Freschi di Stampa”, Fulvio Ervas presenterà “La valigia Aran”. Con il curatore del libro dialogherà Monika Piscaglia della Cooperativa CISA.

Foto: Assessora Labruzzo e Silvia Casali