La Carta d’Identità della Mobilità a Rimini

palazzo del municipio RiminiRIMINI – Questi alcuni dati sintetici, che descrivono la situazione della mobilità a Rimini. Un quadro diversificato, dal quale emergono cambiamenti, prospettive e le soluzioni per le varie problematiche che verranno rappresentate anche nell’ambito delle iniziative della Settimana della Mobilità (vedi programma al seguente link http://bit.ly/2lTTEXr ).

I veicoli circolanti nel Comune di Rimini, come risulta da una tabelle ACI, aggiornata al dicembre 2017, risultano essere 89.688.

Autobus e filobus
In riferimento alla modalità di trasporto pubblico, disponibile nei confini comunali, sono in funzione un totale di 145 autobus a cui si devono aggiungere 6 filobus, questi ultimi con una lunghezza complessiva delle linee di trasporto di 8,6 km. Il parco mezzi in generale è composto da 47 autobus euro6, 15 autobus euro5 e 83 mezzi euro4. Tutti impegnati nel nel bacino urbano.

Fermate autobus
Le fermate in tutto sono 122 oltre alle attuali 67 del filobus. Saranno invece 17 in tutto le fermate del Metromare che dividono Rimini e Riccione, di cui 11 quelle che separano l’Aeroporto di Miramare dalla stazione di Rimini. Un sistema di trasporto pubblico che funziona regolarmente con una velocità media di 22,30 km/h e che ha trasportato nel 2018 quasi 16 milioni di passeggeri .

Altri tipi di trasporti a motore
Sono 71 le licenze attive dei taxi sul territorio, a cui si aggiungono 12 licenze di noleggio con conducente.

Mobilità lenta (bici, monopattini, bike sharing)
Attualmente (dato aggiornamento ad oggi) siamo arrivati ad avere un totale di 119,47 km di piste ciclabili, un dato che è in costante crescita se si pensa che erano 102 i km nel 2018, 96 nel 2016 e 86 quelli disponibili ai ciclisti nel 2015. Esistono in tutto 9 stazioni di bike sharing. Da menzionare i sorprendenti numeri dei monopattini con il servizio sperimentale avviato solo da qualche settimana, che è arrivato a raggiungere il numero di 1000.

Aree pedonali o a mobilità lenta
La superficie complessiva delle aree pedonali è di 135.887 mq a cui si deve sommare la superficie delle Zone a traffico Limitato di 0,8526 kmq e la superficie delle cosiddette ‘zone 30’ arrivata nel 2019 a coprire uno spazio di 0,1184 kmq.

Parcheggi
Sono oltre 14.000 gli stalli con le strisce bianche distribuiti sull’intero territorio comunale a cui si devono aggiungere i 7956 a pagamento con strisce blu, 1663 riservati a disabili con le strisce gialle, 346 a tempo, 620 per i residenti e 103 riservati ad altro. 4425 sono invece quelli disponibili esclusivamente nel centro storico.

Classificazione delle strade
Sono 338 in totale le strade elencate nella cartografia, inerente la classificazione delle strade comunali, riconosciute lo scorso ottobre 2018 con deliberazione della Giunta Comunale. Di queste 20 sono strade extraurbane, 10 strade urbane di scorrimento, 11 strade urbane interquartiere, 71 strade urbane di quartiere e 226 strade urbane locali interzonali . Una rete di arterie regolate da un totale di 56 impianti semaforici.

Incidenti stradali
Ad oggi (dati aggiornati al 12 settembre) la Polizia Locale è arrivata a rilevare 1024 sinistri dall’inizio del 2019, in lieve crescita rispetto all’analogo periodo del 2018. Di questi 1.024 sinistri, 92 sono stati causati da controllo inadeguato del veicolo da parte del conducente, 84 tra mancato arresto o precedenza all’intersezione, 25 per omessa revisione, 17 per mancata precedenza a pedoni, 11 per aperture di portiere senza verificare adeguatamente l’eventuale pericolo, 7 per omessa precedenza al passaggio ciclopedonale, 4 a pedoni che non hanno utilizzato il marciapiede, 2 per danneggiamento di segnali stradali.