La biblioteca comunale Crocetta a “La cultura come cura”

34

Sabato 5 dicembre l’esperienza modenese, selezionata dal Mibact per il bando “Biblioteca casa di quartiere”, si racconta online in un convegno dell’Università D’Annunzio di Chieti e Pescara

MODENA – Le biblioteche comunali di Modena, rappresentate dalla direttrice Debora Dameri e da Emanuele Guaraldi che segue le biblioteche decentrate e di quartiere, partecipano sabato 5 dicembre a un webinar trasmesso anche in web radio promosso dall’Università Gabriele D’Annunzio di Chieti e Pescara. Le biblioteche modenesi sono state invitate a presentare una loro esperienza legata al progetto della biblioteca Crocetta, premiato dal ministero per i Beni e le attività culturali e per il turismo (Mibact) col bando nazionale “Biblioteca casa di quartiere” del piano “Cultura Futuro Urbano”.

Il seminario online, che si svolge su piattaforma telematica per l’intera giornata, si intitola “Cultura come cura. La rigenerazione urbana a base culturale dei quartieri al tempo di Covid-19. La finalità è quella del confronto e della condivisione di esperienze, anche come base per successivi possibili progetti comuni e partenariati.

“La centralità della biblioteca nella vita del quartiere – commenta Andrea Bortolamasi, assessore alla Cultura – è uno degli aspetti vitali della funzione della cultura nella vita della comunità. E occasioni come quella di questo webinar non rappresentano solo un riconoscimento, ma ci aiutano a confrontarci e a costruire relazioni per progetti futuri che rafforzino il ruolo del lavoro e del servizio culturale nel rapporto con i cittadini e il territorio”.

La prima parte, al mattino, discute delle questioni che ruotano attorno al tema generale della “rigenerazione urbana a base culturale” delle periferie urbane. Al pomeriggio si presentano diverse esperienze a confronto, tra le quali quella modenese declinata anche nella presentazione dell’iniziativa “Crocetta in bicicletta”, con la quale la biblioteca ha portato i partecipanti alla scoperta di un quartiere storico dove sono in atto importanti interventi di rigenerazione e trasformazione urbana. Presentano le loro esperienze anche biblioteche e scuole di comuni delle province di Padova, Roma, Napoli, Bari, Terni, Milano, Pistoia, Perugia, Ancona, Palermo, Barletta, Pescara.