Istituzione Bologna Musei: sedi e mostre aperte per Ferragosto

36
Museo della Musica Karsilama

Calendario eventi e attività dal 13 al 26 agosto 2021

BOLOGNA – Musei aperti per ferie. Anche quest’anno l’Istituzione Bologna Musei offre molteplici proposte, fruibili in sicurezza, per un’estate all’insegna dell’arte e della cultura:
le collezioni permanenti, le mostre temporanee, i concerti, le manifestazioni all’aperto e le attività di educazione e mediazione.

In ottemperanza alle disposizioni governative vigenti, previste per tutti i luoghi di cultura italiani (rif. D.L. 23 luglio 2021, n. 105), ricordiamo che dal 6 agosto 2021 per l’accesso nelle sedi dell’Istituzione Bologna Musei è obbligatorio essere in possesso di certificazione verde Covid-19, il cosiddetto Green Pass.

Queste prescrizioni sono valide anche per assistere a manifestazioni culturali, incluse quelle all’aperto.

La verifica della certificazione avviene tramite esibizione del Green Pass in formato digitale o cartaceo, unitamente a un documento di riconoscimento valido.

A tutela della privacy i dati personali del titolare vengono solo letti, tramite l’app nazionale VerificaC19, ma non registrati.

Il Green Pass non è richiesto per le persone escluse per età dalla campagna vaccinale (fino a 12 anni) oppure esenti sulla base di motivazioni mediche certificate.

Maggiori informazioni sulle modalità per ottenere il Green Pass sono disponibili qui: www.dgc.gov.it.

Per poter garantire la miglior tutela dei visitatori ed evitare al massimo il rischio di contagio, restano inoltre valide e in vigore le misure di sicurezza per il contenimento del Covid-19.

Tutte le informazioni utili per la visita sono consultabili qui: www.museibologna.it/documenti/102085.

I musei civici aperti a Ferragosto
Con l’avvicinarsi della festività di Ferragosto, vi ricordiamo le sedi che saranno regolarmente aperte nella giornata di domenica 15 agosto 2021:
• Museo Civico Archeologico (via dell’Archiginnasio 2) h 10.00-19.00
• Museo Civico Medievale (via Manzoni 4) h 10.00-19.00
• Collezioni Comunali d’Arte (Palazzo d’Accursio | Piazza Maggiore 6) h 10.00-18.30
• Museo Civico d’Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini (Strada Maggiore 44) h 10.00-18.30
• MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna e Museo Morandi (via Don Minzoni 14) h 10.00-21.00
• Casa Morandi (via Fondazza 36) h 16.00-20.00
• Museo per la Memoria di Ustica (via di Saliceto 3/22) h 17.00-20.00
• Museo internazionale e biblioteca della musica (Strada Maggiore 34) h 10.00-19.00
• Museo del Patrimonio Industriale (via della Beverara 123) aperto solo su prenotazione per gruppi di 4 persone; la prenotazione va effettuata via email con almeno 3 giorni di anticipo a museopat@comune.bologna.it

Si ricorda che Villa delle Rose non è aperta al pubblico in quanto sede di svolgimento dei campi estivi dell’Istituzione Bologna Musei mentre il Museo civico del Risorgimento è chiuso fino al 9 settembre 2021 per la consueta pausa estiva.

Le mostre temporanee
Vi segnaliamo le mostre temporanee che, oltre alle collezioni permanenti, potranno essere visitate dai cittadini e dai turisti che sceglieranno di trascorrere la giornata in città.

“..che mi fa sovvenir del mondo antico”. Archeologia e Divina Commedia
Museo Civico Archeologico | via dell’Archiginnasio 2
A cura di Marinella Marchesi
Periodo di apertura: fino al 1 novembre 2021
Orari di apertura: lunedì, mercoledì h 10.00-13.00; giovedì e venerdì h 15.00-19.00; sabato, domenica, festivi h 10.00-19.00; martedì chiuso
Ingresso con biglietto museo*: intero € 6 | ridotto € 3 | ridotto speciale € 2 giovani 18-25 anni | gratuito possessori Card Cultura
*Si ricorda che, a causa di un importante intervento di adeguamento normativo antincendio, il percorso espositivo accessibile al pubblico è temporaneamente limitato al Lapidario al piano terra e alla collezione egizia nel piano interrato.
Telefono: 051 2757211
Sito web: www.museibologna.it/archeologico

Il Museo Civico Archeologico di Bologna celebra i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri dedicandogli un’esposizione temporanea che, attraverso materiali di varie provenienze, tutti appartenenti al proprio patrimonio, analizza personaggi e tradizioni mitistoriche del mondo antico, riprese e rielaborate in chiave cristiana nella costruzione dell’Aldilà della Divina Commedia.

Sekhmet, la Potente. Una leonessa in città
Museo Civico Archeologico | via dell’Archiginnasio 2
A cura di Daniela Picchi
Periodo di apertura: fino al 31 dicembre 2023
Orari di apertura: lunedì, mercoledì h 10.00-13.00; giovedì e venerdì h 15.00-19.00; sabato, domenica, festivi h 10.00-19.00; chiuso martedì non festivi
Ingresso con biglietto museo*: intero € 6 | ridotto € 3 | ridotto speciale € 2 giovani 18-25 anni | gratuito possessori Card Cultura
*Si ricorda che, a causa di un importante intervento di adeguamento normativo antincendio, il percorso espositivo accessibile al pubblico è temporaneamente limitato al Lapidario al piano terra e alla collezione egizia nel piano interrato.
Telefono: 051 2757211
Sito web: www.museibologna.it/archeologico

Fino al 31 dicembre 2023 un’ospite di eccezionale rilievo ha trovato dimora presso il monumentale atrio di Palazzo Galvani grazie alla generosa collaborazione del Museo Egizio di Torino ha concesso in prestito uno dei suoi capolavori più rappresentativi: una statua colossale di Sekhmet, materializzazione terrestre della temibile divinità egizia con testa di leonessa e corpo di donna, di cui il museo torinese conserva una delle più grandi collezioni al di fuori dell’Egitto, composta da 21 esemplari.

Dante e la miniatura a Bologna al tempo di Oderisi da Gubbio e Franco Bolognese
Museo Civico Medievale | via Manzoni 4
A cura di Massimo Medica
Periodo di apertura: fino al 3 ottobre 2021
Orari di apertura: martedì, giovedì h 10.00-14.00; mercoledì, venerdì h 14.00-19.00; sabato, domenica, festivi h 10.00-19.00; chiuso lunedì non festivi
Ingresso con biglietto museo: intero € 6 | ridotto € 3 | ridotto speciale € 2 giovani 18-25 anni | gratuito possessori Card Cultura
Telefono: 051 2193916 – 2193930
Sito: www.museibologna.it/arteantica

Il Museo Civico Medievale di Bologna aderisce alle celebrazioni per il Settimo Centenario della morte del Sommo Poeta con il progetto espositivo Dante e la miniatura a Bologna al tempo di Oderisi da Gubbio e Franco Bolognese che presenta 14 codici miniati riconducibili alla produzione miniatoria bolognese tra seconda metà del XIII e inizi del XIV secolo, selezionati dal patrimonio collezionistico di assoluto pregio di proprietà del museo.

Maurizio Donzelli. In nuce
Museo Civico Medievale | via Manzoni 4
A cura di Ilaria Bignotti e Massimo Medica
In collaborazione con Galleria Massimo Minini
Periodo di apertura: prorogata fino al 7 novembre 2021
Orari di apertura: martedì, giovedì h 10.00-14.00; mercoledì, venerdì h 14.00-19.00; sabato, domenica, festivi h 10.00-19.00; chiuso lunedì non festivi
Ingresso con biglietto museo: intero € 6 | ridotto € 3 | ridotto speciale € 2 giovani 18-25 anni | gratuito possessori Card Cultura
Telefono: 051 2193916 – 2193930
Sito: www.museibologna.it/arteantica

La mostra personale site-specific dell’artista Maurizio Donzelli (Brescia, 1958) si pone in dialogo con le opere e gli ambienti del Museo Civico Medievale di Bologna: un percorso che invita lo spettatore alla scoperta di inattese relazioni tra i preziosi manufatti e le secolari architetture del museo e le tipologie dei lavori dell’artista, dagli Arazzi ai Mirrors, dai Disegni del Quasi ai recenti monocromi sull’oro, sino alla presentazione della nuova serie pittorica dei Notturni, nati come meditazione pittorica sull’isolamento e l’attesa, tra la fine del 2020 e la prima parte del 2021, ancora inediti. Diverse le opere di grande formato su carta che rievocano mappe celesti di stelle filamentose e brucianti, o si ispirano ai disegni di Cartesio sui magneti: onde e campi di attrazione che si propagano o interrompono come onde d’acqua quando si incontrano, metafore visuali delle reciproche analogie e risonanze tra le cose del mondo.

Risonanze
Elham M. Aghili, Khorshid Pouyan, Rui Wang, Kun Zhao, Yanxi Zhou
Collezioni Comunali d’Arte | Palazzo d’Accursio, Piazza Maggiore 6
A cura di Vanna Romualdi
Periodo di apertura: fino al 12 settembre 2021
Orari di apertura: martedì, giovedì h 14.00-19.00; mercoledì, venerdì h 10.00-19.00; sabato, domenica, festivi h 10.00-18.30; chiuso lunedì non festivi
Ingresso con biglietto museo: intero € 6; ridotto € 3; ridotto speciale € 2 giovani 18-25 anni; gratuito possessori Card Cultura
Telefono: 051 2193998
Sito: www.museibologna.it/arteantica

I Musei Civici di Arte Antica di Bologna tornano ad essere partner di Opentour, la settimana della festa dell’arte organizzata dall’Accademia di Belle Arti di Bologna in collaborazione con importanti istituzioni della città. Un appuntamento che si colloca alla fine dell’anno di lezioni pensato per aprire le porte dell’Accademia al pubblico e raccontarne la storia anche attraverso visite guidate; ma è soprattutto l’occasione di scoprire i risultati dell’attività creativa di studenti e docenti.
Per la settima edizione della manifestazione, le Collezioni Comunali d’Arte di Palazzo d’Accursio accolgono la mostra collettiva Risonanze con interventi di Elham M. Aghili, Khorshid Pouyan, Rui Wang, Kun Zhao e Yanxi Zhou.

Le plaisir de vivre. Arte e moda del Settecento veneziano dalla Fondazione Musei Civici di Venezia
Museo Davia Bargellini | Strada Maggiore 44
A cura di Mark Gregory D’Apuzzo, Massimo Medica, Chiara Squarcina
Promossa in collaborazione con: Fondazione Musei Civici di Venezia
Periodo di apertura: fino al 12 settembre 2021
Orari di apertura: martedì, mercoledì, giovedì h 10.00-15.00; venerdì h 14.00-18.00; sabato, domenica, festivi h 10.00-18.30; chiuso lunedì non festivi
Ingresso: gratuito
Telefono: 051 236708
Sito: www.museibologna.it/arteantica

È un incontro tra due delle più raffinate civiltà estetiche del Settecento italiano – la bolognese da una parte, la veneziana dall’altra – quello che va in scena nella mostra Le plaisir de vivre. Arte e moda del Settecento veneziano dalla Fondazione Musei Civici di Venezia, apice conclusivo delle celebrazioni che nel 2020 hanno accompagnato il centenario del Museo Davia Bargellini.

Aldo Giannotti. Safe and Sound
MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, Sala delle Ciminiere | via Don Minzoni 14
A cura di Lorenzo Balbi con l’assistenza curatoriale di Sabrina Samorì
Periodo di apertura: fino al 5 settembre 2021
Orari di apertura: martedì, mercoledì, giovedì h 15.00-20.00; venerdì h 15.00-21.00; sabato, domenica, festivi h 10.00-21.00; chiuso lunedì non festivi
Ingresso: intero € 6; ridotto € 4; ridotto possessori Card Cultura € 3
Telefono: 051 6496611
Sito: www.mambo-bologna.org

Safe and Sound di Aldo Giannotti, ideata per il MAMbo, è la prima mostra antologica dell’artista in un’istituzione italiana, a cura di Lorenzo Balbi con l’assistenza curatoriale di Sabrina Samorì.
Il progetto, vincitore della VIII edizione del bando Italian Council, concorso ideato dalla Direzione Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura per promuovere l’arte contemporanea italiana nel mondo, si sofferma sui principi di sicurezza e protezione, considerati da diverse prospettive.

RE-COLLECTING. Contenere lo spazio
MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, Project Room | via Don Minzoni 14
A cura di Sabrina Samorì
Periodo di apertura: fino al 19 settembre 2021
Orari di apertura: martedì, mercoledì, giovedì h 15.00-20.00; venerdì h 15.00-21.00; sabato, domenica, festivi h 10.00-21.00; chiuso lunedì non festivi
Ingresso con biglietto museo: intero € 6; ridotto € 4; ridotto speciale € 2 giovani 18-25 anni; gratuito possessori Card Cultura
Telefono: 051 6496611
Sito: www.mambo-bologna.org

Contenere lo spazio costituisce il secondo appuntamento, dedicato alla collezione permanente del MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, di RE-COLLECTING, ciclo di focus espositivi che approfondiscono temi legati alle collezioni permanenti di MAMbo e del Museo Morandi, indagandone aspetti particolari e valorizzandone opere solitamente non visibili, o non più esposte da tempo.
La mostra è una narrazione tridimensionale costruita attorno ai concetti di spazio vuoto e spazio pieno, spazio intimo e spazio pubblico.

RE-COLLECTING. Morandi racconta. Il segno inciso: tratteggi e chiaroscuri
Museo Morandi | via Don Minzoni 14
A cura di Lorenza Selleri
Periodo di apertura: prorogata fino al 28 novembre 2021
Orari di apertura: martedì, mercoledì, giovedì h 15.00-20.00; venerdì h 15.00-21.00; sabato, domenica, festivi h 10.00-21.00; chiuso lunedì non festivi
Ingresso con biglietto museo: intero € 6; ridotto € 4; ridotto speciale € 2 giovani 18-25 anni; gratuito possessori Card Cultura
Telefono: 051 6496611
Sito: www.mambo-bologna.org/museomorandi

Terzo e ultimo appuntamento dedicato a Giorgio Morandi di RE-COLLECTING, ciclo ideato da Lorenzo Balbi che approfondisce temi legati alle collezioni permanenti dell’Area Arte Moderna e Contemporanea dell’Istituzione Bologna Musei, indagandone aspetti particolari e valorizzandone opere solitamente non visibili o non più esposte da tempo, per offrire prospettive inusuali e proporre nuovi percorsi di senso.

Eventi e attività dal 13 al 26 agosto 2021
Anche nel mese di agosto proseguono a pieno ritmo gli eventi e le attività promosse ogni giorno dall’Istituzione Bologna Musei, con visite guidate, concerti e manifestazioni all’aperto.
Si inviano in allegato il calendario completo degli appuntamenti in programma dal 13 al 26 agosto 2021 e due immagini con le seguenti didascalie:

Cronache dei sepolcri
Fumetto di Martina Rignanese per il Cimitero della Certosa

Nell’ambito di (s)Nodi. Festival di musiche inconsuete
Karşılama
Museo della Musica