Il ricordo di Sergio Zavoli del presidente della Provincia di Rimini Riziero Santi

18

luttoRIMINI – Il presidente della Provincia di Rimini Riziero Santi: “Oggi il nostro Paese, e la comunità della provincia di Rimini in particolare, piange la scomparsa di un grande uomo che ha attraversato la storia, dal secondo dopoguerra ad oggi, raccontandola in quel modo mirabile che ne ha fatto un modello esemplare per tutti i ricercatori appassionati e rigorosi della verità. Se ne è andato Sergio Zavoli, un gigante assoluto della nostra epoca.

Cronista, maestro di comunicazione, storico e politico. Un punto di riferimento del pubblico televisivo, nell’era in cui la televisione formava la coscienza degli italiani, per intelligenza e linguaggio, per autorevolezza e credibilità. Una carriera, la sua, che l’ha visto tra le tante prestigiose esperienze presidente della Rai e presidente della Commissione di Vigilanza. E’ stato per due legislature rappresentante al Senato del nostro territorio, dandoci prestigio e voce nelle più alte sedi istituzionali.

Ha scritto importanti libri di inchiesta, e ha saputo fare anche vera sperimentazione con coraggio, come quando nel 1962 entrò con le telecamere nel manicomio di Gorizia per raccontare l’assistenza psichiatrica. Si potrebbe parlare della figura pubblica di Sergio Zavoli per ore, con lo stupore per quante cose nella sua vita abbia fatto, per quante cose ci ha lasciato in eredità.

Avendo avuto in sorte la fortuna e l’onore di conoscerlo di persona e di parlargli in varie occasioni, voglio condividere, nel mio ricordo vivido di quei momenti preziosi, chi è stato Sergio Zavoli nel privato. Una grande persona, oltre che un grande intellettuale e un grande italiano, una persona che sapeva sempre metterti a tuo agio, un uomo che ha fatto del senso di umanità la sua ricchezza.”