“Il Palio per la pace”: Rioni e Contrade si stringono attorno alla comunità ucraina per donare beni di prima necessità, nel solco della tradizione

7
foto 22apr2022 palio

Iniziativa lanciata dall’Ente Palio domenica 24 aprile 2022 dalle 16 alle 18 in piazza Castello

FERRARA – Si è svolta venerdì 22 aprile 2022 nella sala dell’Arengo della residenza municipale di Ferrara, una conferenza stampa a cura dell’Ente Palio di Ferrara dedicata alla presentazione dell’iniziativa “Il Palio per la pace” in programma in piazza Castello domenica 24 aprile 2022 dalle 16 alle 18.

All’incontro con i giornalisti sono intervenuti il presidente dell’Ente Palio di Ferrara Nicola Borsetti, il sacerdote della comunità ucraina di Ferrara Vasyl Vervitskyy, il presidente della Commissione storico artistica dell’ente Palio Matteo Provasi e Andrea Firrincieli, ex vicepresidente Ente Palio e collaboratore dell’iniziativa di raccolta aiuti umanitari, insieme ad altri componenti dell’Ente Palio e rappresentanti di Rioni e Contrade.

“Per socialità e aggregazione il Palio – ha affermato in merito all’iniziativa il vice sindaco e assessore al Palio del Comune di Ferrara Nicola Lodi – è una parte fondamentale di Ferrara e in grado di veicolare messaggi importanti per tutta la cittadinanza. Questa è un’iniziativa molto bella che viene accolta con grande soddisfazione perché mette al centro un valore come la pace e vuole essere un’ulteriore testimonianza di vicinanza alla comunità ucraina. Ringrazio tutto il mondo del Palio che ha sempre dimostrato di non tirarsi indietro quando si tratta di mettere in campo la solidarietà”.

LA SCHEDA (a cura dell’Ente Palio di Ferrara) – Il Palio per la Pace – Domenica 24 aprile 2022 ore 16 in Piazza Castello 

L’evento che l’Ente Palio presenta in Comune oggi (22 aprile 2022) ricorda “La Ventura” che era una vicenda che nel Rinascimento vedeva il Duca e la sua Corte uscire dalla dimora del Casato in abiti più dimessi di quelli che si fosse soliti indossare nella quotidianità e percorrere le strade della nostra città, sollecitando dalle attività del commercio, delle arti e dei mestieri, la donazione di beni e quant’altro possibile che poi lo stesso Duca Estense faceva distribuire ai più poveri dei poveri.

Oggi, questa memoria si concretizza con la consegna da parte dell’Ente Palio di beni necessari alle popolazioni dell’Ucraina sconvolte dalla guerra, doni che verranno portati direttamente in quei luoghi dall’Organizzazione di Padre Vasyl Verbitskyy, con la collaborazione di Andrea Firrincieli, che è stato anche Vicepresidente dell’Ente Palio.

Sulla falsa riga dell’evento di allora, l’Ente Palio domenica 24 aprile dalle 16 allestisce alcuni carretti di legno storici posizionati in Piazza Castello, che presentano quanto preparato per la donazione, con l’accompagnamento di un Corteo proveniente dal Castello Estense.

Un’esibizione di musicisti del Conservatorio cittadino “Frescobaldi” saluta il Duca circondato dalla guardia armata che assiste alla lettura dell’editto di donazione da parte dell’Araldo Ducale.

A seguire un’esibizione del Gruppo “Armati” dell’Ente Palio che rappresenta le gesta dei Cavalieri della nostra città che fu culla dell’arte della scherma rinascimentale.

Il Corteo, accompagnato dai tamburi e dalle chiarine delle Contrade, annuncia alla città l’evento che si conclude con la donazione e i balli dei gruppi di danza storica della Corte Ducale e delle Contrade.