Il 23 e il 24 aprile appuntamento con il 14° Ecorally San Marino

7

Fino al 20 aprile aperte le iscrizioni

SAN MARINO – Il 24 aprile gli autoveicoli ecologici si sfideranno lungo le strade della Repubblica del Titano e della Romagna in una competizione di regolarità giunta alla quattordicesima edizione, l’Ecorally San Marino, per la prima volta in abbinamento al 29° San Marino Revival, gara tradizionalmente riservata alle auto storiche, unendo passato, presente e futuro dell’automobile.

La gara, di respiro internazionale e nata nel 2006 come primo Ecorally riservato ai mezzi ecologici, ha come obiettivo la promozione e lo sviluppo dei veicoli a basso impatto ambientale, per dimostrarne le performance e le possibilità di utilizzo nella vita quotidiana.

L’edizione 2022, la prima dopo la pausa forzata imposta dall’emergenza sanitaria causata dalla pandemia, vede in gara mezzi elettrici, ibridi, mono, bifuel e dual fuel gassosi (GPL e metano), biometano, biocarburanti e perché no, idrogeno. I mezzi per essere ammessi devono essere ufficialmente registrati per la circolazione su strade pubbliche, non possono partecipare le targhe prova.

Per partecipare non è necessario essere piloti, la gara è aperta a tutti, anche se richiede attenzione e impegno in quanto il percorso da seguire e i tempi da rispettare sono indicati nel Road Book, il navigatore cartaceo utilizzato nelle competizioni di regolarità (rally). Ogni equipaggio è composto da un pilota e un co-pilota o navigatore. Il conducente e il co-pilota possono scambiarsi i ruoli liberamente durante l’evento a condizione che entrambi siano titolari delle patenti di guida e licenze sportive necessarie.

“Le iscrizioni sono già aperte – ha comunicato Ennio Morri della San Marino Racing Organization, la società sportiva che organizza l’evento – e proseguiranno fino alle 23.59 del 20 aprile. Sul sito www.ecorally.eu è possibile trovare tutte le informazioni utili ai concorrenti sia per l’iscrizione, sia per lo svolgimento della gara”.

I vincitori concorrono per il Trofeo Aci-Sport Green Challenge Cup 2022, che prende il via proprio con il 14° Ecorally San Marino, prima gara in programma.

Il percorso 2022. La carovana di veicoli ecologici – percorrerà 125 chilometri lungo le strade più suggestive della Repubblica del Titano, sconfinando anche in territorio italiano e sottoponendo i concorrenti a prove speciali e pressostati. Il chilometraggio è più limitato rispetto alle precedenti edizioni, decisione motivata dalla necessità di agevolare i veicoli elettrici: autonomia e tempi di ricarica non sarebbero stati compatibili con il consueto tragitto fino alla Città del Vaticano e nemmeno con il Principato di Monaco, traguardo dell’edizione 2016.

Il programma. Gli impegni cominciano sabato 23 aprile con la distribuzione del Road Book e le verifiche amministrative e tecniche al Multieventi Sport Domus in via Rancaglia 30 a Serravalle (RSM) dalle 16.00 alle 21.00. Il briefing con il Direttore di Gara verrà consegnato in forma scritta unitamente agli altri
documenti di gara.

La gara si svolge in una sola giornata, domenica 24 aprile, e in 2 semitappe al termine delle quali è previsto il pranzo; a seguire le premiazioni.

Alle 09.00 dal Multieventi Sport Domus prenderà il via la 1a vettura del Revival e a un minuto di distanza seguirà la seconda e così via.

Terminate le partenze del Revival prenderanno il via le autovetture dell’Ecorally che terminerà con l’arrivo di fine gara al Centro Vacanze San Marino in strada di San Michele 50 (RSM), con il taglio del traguardo della prima vettura alle 15.15 circa. Seguiranno alle 16.00 l’esposizione delle classifiche; seguiranno le premiazioni.

L’evento è organizzato in conformità con il Codice Sportivo Internazionale FIA (Federazione internazionale dell’Automobile); la gestione tecnico-regolamentare è a cura di ACI SPORT e F.A.M.S. (Federazione Auto Motoristica Sammarinese) tramite i propri Ufficiali di Gara; i rilevamenti cronometrici sono della F. S. Cr. (Federazione Sammarinese Cronometristi).

La competizione, rivolta esclusivamente a veicoli ecologici, è coerente con la natura innovativa delle manifestazioni dello sport dell’automobile dove, nel passato come nel presente, innumerevoli concetti tecnici sono testati attraverso le gare. Accoglie operatori del mondo automotive, tecnici e piloti, ma anche chi ama semplicemente l’auto e l’ambiente.

Accanto alla sostenibilità ambientale, la sicurezza: il principio sul quale si basano gli ecorally di regolarità, è proprio il rispetto del codice della strada, svolgendosi le competizioni su strade aperte al traffico.