“Ha quarant’anni la legge Basaglia”, serata di proiezioni e incontri

Giovedì 25 ottobre 2018, a partire dalle 18.30 al Cinema Edison

parma2020PARMA – In occasione del quarantennale della legge Basaglia, Festina Lente Teatro, associazione culturale che promuove un teatro responsabile, organizza il 25 ottobre, a partire dalle 18.30, una serata speciale in collaborazione con Officina Arti Audiovisive e Cinema Edison e con il patrocinio del Comune di Parma. Per il Comune di Parma, poterà i saluti l’Assessora Nicoletta Paci con delega alla Partecipazione e Diritti dei Cittadini.

Proiezione del documentario “La Vita non sa di nomi” di Andreina Garella e Giovanna Poldi Allai al Cinema Edison, preceduta da un incontro presso l’Officina Arti Audiovisive con le autrici e Ilaria La Fata, ricercatrice e storica del Centro Studi Movimenti. Il documentario racconta un progetto di teatro e salute mentale curato a Reggio Emilia da Festina Lente Teatro. Lo sguardo è quello surreale e poetico di una compagnia di attori e attrici fuori dagli schemi. Una realtà artistica nata dal disagio e dall’esclusione, per scoprire che la fragilità è una tra le tante forme dello stare al mondo. A quarant’anni dalla legge Basaglia.

Al termine della proiezione, è organizzato un aperitivo nel cortile dell’Officina, dove per l’occasione verrà realizzata un’installazione video a cura di Milo Adami, Sandro Nardi e Gianpaolo Bigoli con la proiezione del suo cortometraggio ‘Le stanze della follia’ + un reading dedicato a Franco Basaglia con l’attore Giuseppe Gaiani.

25 ottobre 2018 – Ore 18.30 @Officina Arti Audiovisive – Sala conferenze – Primo piano

Incontro aperto al pubblico con le autrici del documentario e Ilaria La Fata (Centro Studi e Movimenti)

Ore 19.30 @Cinema Edison – Largo 8 marzo 9/a

Proiezione del documentario “La vita non sa di nomi” di Andreina Garella e Giovanna Poldi Allai (45 min) – ingresso gratuito

Ore 20.15 @Officina Arti Audiovisive – Cortile esterno – Via Mafalda di Savoia 17/A

Piccolo aperitivo, installazione video a cura di Milo Adami, Sandro Nardi e Gianpaolo Bigoli con la proiezione del suo cortometraggio ‘Le stanze della follia’ + reading dedicato a Franco Basaglia con l’attore Giuseppe Gaiani.