Green Warriors Sassuolo sconfitta dal San Giovanni di Marignano

SASSUOLO (MO) – La prima giornata di campionato non sorride alla Green Warriors Sassuolo, che contro la corazzata San Giovanni di Marignano si arrende 1-3 dopo quasi due ore di gioco.

Green Warriors Sassuolo 1

OMAG San Giovanni di Marignano 3

Parziali 20-25 17-25 25-20 23-25

Coach Barbolini scende in campo con Pincerato in palleggio in diagonale con Malual – schierata come Under con Falcone – al centro Rebeka Fucka e Fava, in posto quattro Cvetnic e Mambelli. Il libero è Scognamillo.

Coach Saja risponde con Battistoni in palleggio, DDecortes opposto, al centro Gray e Lualdi; le schiacciatrici sono Saguatti e Pamio. Il libero è Bresciani.

Primo set

Partono subito forte le ragazze della OMAG, che allungano 2-5 e poi 3-8. La Green Warriors accorcia le distanze con Malual che mura Saguatti (6-8). Si continua a giocare punto a punto, con San Giovanni di Marignano sempre in doppio vantaggio (10-12). Sassuolo ci prova con Malual (13-15), ma le ospiti piazzano il break e si portano sul 15-21, trascinate dagli attacchi di Decortes e Lualdi. La pipe di Cvetnic vale il 19-23, ma San Giovanni non si ferma e chiude 20-25.

Secondo set

L’avvio di parziale è equilibrato (4-4), ma San Giovanni trova presto l’allungo: Lualdi mette a terra la palla del 5-7 prima e del 6-10 poi. Sassuolo non si arrende e con Mambelli trova il apreggio sull’11-11. Di nuovo la OMAG prova a scappare e con Lualdi si porta sul 13-16, costringendo coach Barbolini al time out. Con l’ace di Malual, la Green Warriros si rifà sotto (15-17). Coach Saja si gioca la carta Coulibaly, dentro per Pamio ed il cambio si rivela subito la efficace: la neo entrata mette a segno tre punti consecutivi e porta le sue sul 17-21. Anche coach Barbolini attinge alla panchina, con Ghezzi dentro per Mambelli (17-23). Due punti consecutivi di Decortes regalano poi alla OMAG il set (17-25).

Terzo set

Il terzo è il set della grande reazione delle padrone di casa, che allungano prima 3-1 (muro di Fava su Decortes) e poi ancora 10-3 con Cvetnic, costringendo coach Saja al time out. Due errori consecutivi in casa Sassuolo avvicinano la OMAG (12-8). L’attacco di Saguatti vale il 13-11, con coach Barbolini che richiama le sue in panchina. Al ritorno in campo, le padrone di casa allungano di nuovo con Malual (15-12 prima e 18-12 poi). San Giovanni ci prova con Lualdi e Pamio (21-17), ma Sassuolo naviga ormai verso la vittoria del set. L’attacco out di Malual annulla il primo setball (24-20): ci pensa Cvetnic a chiudere, con la pipe che vale il 25-20 e l’1-2 nella conta dei set.

Quarto set

Buon avvio di Sassuolo, che con Malual si porta avanti 3-1. San Giovanni ci prova con Saguatti (5-5) ma le padrone di casa allungano ancora (9-6), costringendo coach Saja a fermare il gioco. L’attacco out di Saguatti vale il 13-10, ma due errori consecutivi in casa Sassuolo riportano sotto le ospiti (13-12): l’ace del capitano della OMAG vale il pareggio (14-14). Si continua ora a giocare punto a punto (17-17 e poi ancora 19-19). Complice un errore in ricezione in casa Sassuolo, San Giovanni mette la testa avanti (20-21). La Green Warriors ci prova con Ghezzi (22-23). L’attacco di Decortes vale il match ball per San Giovanni (22-24): Cvetnic annulla (23-24) ma al secondo tentativo la OMAG chiude, con una palletta che si insacca nel muro sassolese.