Giunta comunale di Gambettola: Fondo SOStegno per le attività e rinvio scadenze Tari e imposte comunali

35

Online il modulo per fare domanda per i buoni spesa. Proseguono le misure pensate per famiglie e imprese per far fronte all’emergenza

GAMBETTOLA (FC) – Nella seduta di giunta che si è svolta mattinata di giovedì 2 aprile, sempre in modalità di video conferenza, l’Amministrazione comunale di Gambettola ha proseguito il suo lavoro per l’adozione di misure concrete di risposta all’emergenza che cittadini, famiglie e imprese si trovano e si troveranno a dover fronteggiare.

Il Comune di Gambettola è destinatario di un ammontare di 67.000 euro, derivanti dall’Ordinanza della Protezione civile sulla solidarietà alimentare, che destinerà ai cittadini in difficoltà attraverso buoni spesa di cui usufruire presso i negozi gambettolesi che aderiscono all’iniziativa. La gestione dell’iter di assegnazione dei benefici avviene a livello di Unione Rubicone e Mare, cui fanno capo i Servizi Sociali in forma associata fra i nove comuni dell’Unione. Per tutti i cittadini è possibile scaricare il modulo della domanda per l’assegnazione dei buoni: tutti i cittadini che stanno riscontrando difficoltà economiche dovute all’emergenza possono presentare la domanda.

Nella domanda, scaricabile dal sito del Comune di Gambettola, deve essere dichiarata la situazione lavorativa, economica e la composizione del nucleo familiare: il modulo debitamente compilato e firmato deve essere inviato all’indirizzo di posta elettronica certificata dell’Unione: protocollo@pec.unionerubiconemare.it. Chi dovesse riscontrare difficoltà nella compilazione della domanda e nella consegna online può rivolgersi agli uffici comunali di Gambettola, contattandoli prima telefonicamente ai seguenti numeri di telefono: 0547 45340 (Ufficio Accoglienza Comune di Gambettola) oppure il 347 6971223 (sportello sociale).

“Questa misura è un vero e proprio aiuto, un soccorso a chi sta riscontrando effettive difficoltà economiche dovute all’emergenza coronavirus – spiega il sindaco Letizia BisacchiContiamo di rispondere alle esigenze di più famiglie possibili con questo primo intervento: intanto sollecitiamo i cittadini a presentare la domanda e a contattarci in caso di difficoltà o dubbi”.

Sul fronte imposte comunali, la Giunta ha adottato la delibera di differimento del termine per il pagamento della prima rata della TARI relativa all’anno 2020, che dal 30 aprile 2020 passa al 30 giugno per tutti, imprese e famiglie, e di rideterminare le scadenze di pagamento delle rate successive della TARI: la seconda rata passa così dal mese di luglio al 30 settembre 2020; mentre la terza rata da novembre passa al 16 dicembre 2020.

Prorogati inoltre al 31 maggio i termini di scadenza per il versamento della TOSAP e l’Imposta Comunale sulla Pubblicità relativa all’anno 2020. Sospesi al 30 giugno i canoni di occupazione del suolo pubblico e degli impianti sportivi. Per quanto riguarda gli immobili e le aree comunali, gli affitti potranno essere corrisposti il 31 maggio.

“Per quanto riguarda le imposte di nostra competenza, ossia comunali, decidiamo di dar questo primo segnale, come già avevamo anticipato, di differimento dei termini – spiega l’assessore al bilancio Marcello Pirini Il secondo step avverrà tenendo conto anche delle misure che adotterà il Governo, che potrebbe prevedere ulteriori differimenti a livello nazionale, a cui ci uniformeremo. Inoltre proseguiamo con la dotazione di risorse proprie per costituire il “Fondo SOStegno” da destinare al mondo del piccolo commercio ed artigianato gambettolese: utilizzeremo questo fondo per dare un segnale alle imprese cercando di lasciare più risorse possibili nelle casse delle aziende. Il Fondo sarà poi oggetto della prossima variazione di bilancio”.