Giorno del Ricordo dedicato alle vittime delle foibe

Cerimonia in programma sabato 9 febbraio al Monumento in pietra carsica di fronte al Tempio

MODENA – Sabato 9 febbraio, alle 11, Modena celebra il Giorno del Ricordo dedicato alle vittime delle foibe e dell’esodo giuliano dalmata, che ricorre il 10 febbraio, con una cerimonia commemorativa in piazzale Natale Bruni. È prevista la deposizione di una corona d’alloro al monumento dedicato ai Martiri delle foibe. Partecipano il sindaco Gian Carlo Muzzarelli e la presidente del Consiglio comunale Francesca Maletti, oltre ad autorità civili e militari.

L’iniziativa è promossa dal Comune insieme all’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia

La cerimonia sarà aperta dall’arcivescovo Erio Castellucci che benedirà il Monumento di pietra carsica intitolato “Ai figli di Istria, di Fiume, di Dalmazia, italiani per stirpe lingua e cultura, martiri in foiba in mare in prigionia, esuli nel mondo per amor di patria”. Prevista anche la recita della preghiera dell’Infoibato.

Alle 11.15 sarà lo stesso vescovo Castellucci a celebrare la messa nella chiesa monumentale del Tempio dei caduti.

La solennità è stata istituita nel 2004 per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre di istriani, fiumani e dalmati nel Secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.