Forum Mondiale Acqua: Ferrara sostiene candidatura italiana

28

FACING A GLOBAL CHANGE: IN THE MAKING OF THE WATER “RINASCIMENTO.  L’Italia c’è!!

FERRARA – Fabbri (sindaco di Ferrara): “Ferrara sostiene la candidatura dell’Italia come sede del Decimo Forum Mondiale sull’Acqua. Ferrara c’è e ci sarà, pronta a dare il proprio sostegno a questo progetto, a ospitare eventi e iniziative”.

Martini (Presidente del Centro Alta Scuola – Capofila della candidatura dell’Italia): “L’Italia del Rinascimento di Leonardo, l’Italia di San Francesco tra arte, natura, coste, fiumi, lagune c’è. Siamo pronti ad ospitare il X Forum Mondiale sul tema dell’Acqua, appena il World Water Concil assegnerà al nostro Paese l’onore di organizzarlo. Ben 15 Educational Tour su tutto il territorio, tre grandi ed importanti città di richiamo come Firenze – Assisi – Roma. Noi ci siamo!!”.

Anche Ferrara sostiene la candidatura dell’Italia a sede del X Water World Forum 2024!

“Sono felice di condividere un obiettivo comune con tanti partner, pubblici e privati. Da oggi siamo ancora più uniti per raggiungere un risultato condiviso, che porti al centro il Paese e un tema fondamentale per lo sviluppo e il futuro: l’acqua”.  Lo ha annunciato il sindaco di Ferrara Alan Fabbri nel messaggio inviato all’Associazione temporanea di scopo costituitasi a sostegno dell’Italia come sede del Decimo Forum Mondiale dell’Acqua, nel 2024, ed alla quale hanno già aderito il Comune di Firenze, il Sacro Convento di Assisi ed il Comune di Assisi, con il sostegno del Ministero degli Esteri oltre a soggetti privati e a numerosi enti ed associazioni pubbliche.

“La sfida si chiama futuro e va scritta insieme, a partire dalle esigenze dell’oggi. Ed è l’oggi che dimostra come il gioco di squadra sia fondamentale e come il domani debba essere pensato e progettato a partire dai territori. Anche sul tema dell’acqua, Ferrara ha tanto da dire e vuole dare il proprio contributo in ambito nazionaleha continuato Fabbri e internazionale, per la sua storia, per i progetti che sta portando avanti, per il rapporto che ci ha sempre legati al fiume.

Il Water Forum Mondiale sarà l’occasione anche per rilanciare una sensibilità diffusa sui temi dell’attenzione all’ambiente, della tutela delle acque, di una loro corretta gestione, di una partnership internazionale che abbia al centro i territori. Grazie a tutti i nostri compagni di viaggio. Ferrara c’è e ci sarà, pronta a dare il proprio sostegno a questo progetto, a ospitare eventi e iniziative. E a mettere in campo la propria storia e le proprie professionalità ed esperienze per fare del Paese la sede del X Forum”.

Dunque anche Ferrara annuncia la sua adesione alla candidatura dell’Italia a sede del Decimo Forum Mondiale per l’Acqua.

“Siamo nella short list dei finalisti che sarà valutata dal comitato tecnico del The World Water Council che è l’organismo deputato all’assegnazione della sede. Ora è necessario che avvenga il passaggio più importante: Italia come sede del Decimo Forum Mondiale per l’Acqua. A tale riguardo nei prossimi mesi lo sapremo ma non prima di settembre ottobre a causa del momento pandemico. E’stata costituita, a supporto della candidatura dell’Italia, l’Associazione Temporanea di Scopo “Italy Water Forum” la cui presidenza è stata affidata al sottoscritto.

La Candidatura dell’Italia – ha dichiarato Endro Martini, Presidente di Italy Water Forum 2024 e del Centro Studi Alta Scuola –  è sostenuta ufficialmente dal Sacro Convento di Assisi, dal Comune di Firenze, Comune di Assisi, Consiglio Nazionale dei Geologi, ISPRA, Protezione Civile Nazionale , da ISPRA , Istituto Nazionale di Urbanistica, Comune di Ferrara,  Associazione Nazionale delle Bonifiche e Irrigazioni, RotaryMeteo GiuliacciSkopìa srl, Cae srl, Agronomist World Academy Foundation, Iat srl , Water Right and Energy Foundation, Rotary International Ottaviano  ma l’elenco si sta ulteriormente allungando.  Il Centro Studi Alta Scuola dell’Umbria, istituto specializzato nella manutenzione e valorizzazione dei centri storici e del quale fanno parte Regione Umbria, Comune di Orvieto, Comune di Assisi, Comune di Todi è stato l’animatore di questo progetto.

L’ultimo Forum Mondiale sull’Acqua si è svolto nel 2018 con ben 150.000 visitatori la presenza di 172 Nazioni, 56 Ministri, 12 Capi di Stato e la realizzazione di ben 100.000 metri quadrati di spazi espositivi.

La Candidatura dell’Italia è completamente originale. Infatti qualora il The World Water Concil, con sede a Marsiglia, organizzazione preposta all’assegnazione del Forum ogni tre anni, dovesse riconoscere l’Italia quale sede ufficiale del Forum 2024, tutti i Rappresentanti di tutte le Religioni si incontreranno e dialogheranno con i Capi di Stto per arrivare alla Carta del Rinascimento dell’Acqua firmandola nel Paese di Leonardo e San. Francesco. FACING A GLOBAL CHANGE: IN THE MAKING OF THE WATER “RINASCIMENTO” è il titolo dato al programma-progetto di candidatura dell’Italia.

Le città ospitanti sarebbero Firenze – Assisi – Roma con però 15 Educational Tours in tutta Italia ed eventi collaterali in tutto il Paese. Il programma c’è, con idee chiare!

Un evento di livello mondiale con la presenza del Sacro Convento di Assisi che ha ideato una sessione, un incontro tra tutte le religioni per la prima volta sul tema dell’acqua. Sarà tutta l’Italia ad essere coinvolta   con eventi collaterali, educational e la partecipazione dei Capi di Stato. L’acqua è importante perché è alla base di tutte le forme di vita che conosciamo e senza questa preziosa risorsa non avrebbe nemmeno avuto origine la Terra. L’acqua è considerata un fattore indispensabile per lo sviluppo della vita dei Pianeti e non a caso noi inviamo sonde nello spazio per cercare la presenza di acqua che certifichi la presenza di forme di vita”.