Forlì, l’ Ugl incontra il sindaco Zattini e il vicesindaco Mezzacapo

30

Ricognizione sul programma, ecco le priorità

FORLÌ – A distanza di un anno il sindaco di Forlì Gian Luca Zattini e il segretario territoriale dell’Ugl di Forlì-Cesena-Rimini-Ravenna si sono incontrati per effettuare una ricognizione della piattaforma programmatica sindacale sottoscritta dallo stesso ‘primo cittadino’ della località romagnola quando era ancora in corsa per l’elezione.

Presente all’incontro – richiesto dall’Ugl – anche il vicesindaco Daniele Mezzacapo.

Nel dettaglio, sono state affrontati i temi oggetto della piattaforma: la Consulta comunale del lavoro; il completamento delle opere pubbliche strategiche incompiute o in fase progettuale; il potenziamento e l’ammodernamento del parco mezzi della Polizia locale con l’ assunzione di nuovo personale; strumenti come il micro-credito per la creazione di nuove imprese; e il ricorso alle guardie giurate per vigilanza nelle aree a rischio furti o degrado della città.

Zattini ha spiegato che pur se non ancora in forma strutturata l’idea di una conferenza fra soggetti datoriali, sindacali, di categoria e professionali del mondo del lavoro si è di fatto concretizzata con le riunioni unitarie per esaminare casi importanti per la vita della città, come per l’aeroporto, l’ emergenza Covid e la Fase 2 della ripartenza.

Il sindacato , da parte sua, ha ribadito la necessità di attivare in forma permanente un organismo di consultazione periodica sull’economia ed il lavoro.

“Abbiamo ricordato al sindaco le proposte Ugl che vorremmo si traducessero in opere concrete nel corso del mandato. Sono proposte che come sindacato riteniamo utili per potenziare le politiche locali in materia di lavoro e lotta alla disoccupazione e per garantire sicurezza e ordine pubblico, perché quando un territorio è sicuro è anche più attrattivo e si garantisce lo sviluppo economico e sociale di un’intera comunità”: ha dichiarato Lo Giudice.

In tema di sicurezza Zattini e il vicesindaco con delega alla sicurezza Mezzacapo hanno ricordato il lavoro svolto fino ad oggi ed in particolare che la Polizia Locale di Forlì ha recentemente rinnovato il parco auto e ci si è attivati per l’implementazione dell’organico , oltre al piano assunzioni si prevede di recuperare in città l’impiego dei vigili oggi dislocati nei servizi dell’Unione.

Per l’utilizzo delle guardie giurate il sindaco e il vicesindaco hanno annunciato che, superata la fase dell’emergenza sanitaria, l’amministrazione presenterà un progetto ad hoc, sempre nell’ottica di una sinergia della vigilanza privata con la Polizia Locale e le Forze dell’ordine pubbliche.

Quanto al microcredito ed al sostegno alle imprese il confronto, giocoforza, s’è sviluppato sulle misure adottate dalla giunta comunale per famiglie ed imprese in questa fase delicata di emergenza sanitaria da Covid-19.

Ed in particolare, l’Ugl ha accolto favorevolmente l’iniziativa della giunta di attivare un secondo round di buoni spesa che saranno rifinanziati con 350mila euro di risorse comunali per risolvere, almeno temporaneamente, situazioni di emergenza alimentare venutesi a creare con il diffondersi del Coronavirus.

Su lavori pubblici, infrastrutture, e recupero delle aree dismesse Ugl sindaco e vicesindaco hanno parlato dei tanti cantieri aperti ed in fase di apertura anche in questi giorni.

Il segretario dell’ Utl – Ugl di Forlì-Cesena- Rimini-Ravenna Filippo Lo Giudice ha auspicato il ripetersi di momenti di confronto con tutte le amministrazioni pubbliche , non soltanto col Comune di Forlì, e da parte sua il sindaco Zattini ha garantito che la ricognizione sul programma di mandato sarà garantita alle parti socio-economiche che concorrono allo sviluppo della comunità locale.