Folgore – Murata 3-2

7

DOGANA – Coppa Titano, ritorno quarti
FOLGORE – MURATA 3-2 dts (2-2 al 90′)
Marcatori: 8′ Gattei Colonna, 52′ Gjorretaj, 56′ Serafini, 66′ rig. Baldini, 94′ Santoni

FOLGORE (4-4-2):
Pollini; Sottile (35′ Santoni), Gattei Colonna, Piscaglia, Bernardi; Montanari, Cangini, Golinucci, Serafini (89′ Giardi); Di Marzio, Urbinati.
A disp.: Mignani, Ankotovych, Cerquetti, Francioni, Mami, Sartori, Nucci.
All.: Omar Lepri

MURATA (4-3-3):
Manzaroli; Valentini (62′ Gega), Greco, Costantini, Ricci (98′ Sarti); Gjorretaj (62′ Ferraro), Patregnani (112′ Venerucci), Comuniello; Ura, Gaiani, Baldini.
A disp.: Lelli, Vitaioli, Toccaceli, Garziano.
All.: Roberto Sarti

Arbitro: Beltrano
Assistenti: Cristiano – Savorani
Quarto ufficiale: Zani
Ammoniti: Montanari, Giardi (F); Valentini, Ricci, Ura, Gega (M).
Angoli: 4-8
Recupero: 1′ pt, 3′ st, 1′ pts, 2′ sts

Servono i supplementari per premiare la Folgore: a Gattei Colonna e Serafini rispondono rispettivamente Gjorretaj e Baldini, la gara viene quindi decisa da Santoni nel primo dei due tempi da trenta minuti. Il Murata è eliminato dalla Coppa Titano al termine di un ritorno emozionante e per nulla scontato.

LA PARTITA Lepri conferma l’undici sceso in campo domenica contro la Virtus; rispetto al precedente di due settimane fa le uniche novità sono Gattei Colonna e Cangini, tra i bianconeri invece c’è Ricci. Come all’andata Piscaglia e compagni passano in vantaggio, concretizzando la prima occasione sulla punizione di Golinucci grazie al colpo di testa di Gattei Colonna. Sull’incornata c’è anche il leggero tocco di Costantini che non è sufficiente per evitare che il pallone entri in rete. Rispetto all’andata però il Murata non trova le contromisure nell’immediato, anzi fatica a costruire e Pollini ha vita facile. L’ex Juvenes/Dogana sfiora la doppietta sempre di testa sempre su suggerimento di Golinucci. L’intesa di squadra è buona, ma una corta respinta di Pollini su Ura fornisce a Gjorretaj il pallone del pareggio. Che dura appena quattro minuti, il tempo necessario a Serafini per raccogliere il cross sporco di Di Marzio e fare 2-1. Un’altra disattenzione difensiva porta all’intervento in ritardo su Ricci in area, Beltrano comanda il calcio di rigore e Baldini spiazza Pollini per il nuovo pareggio. La Folgore cresce nel finale e prova ad evitare i tempi supplementari con Urbinati e Bernardi, fermato solo dal palo. Si approda così agli extra time, aperti dall’incrocio colpito da Golinucci. Nel giro di appena sessanta secondi arriva la giocata vincente di Santoni, che vince un rimpallo, si gira e fulmina Manzaroli. A questo punto sembra fatta, perché i bianconeri pagano la stanchezza e danno l’impressione di non avere la lucidità per agguantare il pari per la terza volta. Pollini è super su un colpo di testa di Baldini e nel finale Costantini manda alto di poco: sono gli ultimi due brividi prima del fischio liberatorio di Beltrano, che manda la Folgore in semifinale di Coppa Titano.