Finale di campionato con titolo per il Team Green Speed

21

Anche al CIVS Green Speed d’oro con il pilota supportato Massimiliano Magnani

IMOLA (BO) – CIV 2020: Una stagione positiva, nonostante le incertezze e disagi dovuti all’emergenza Covid-19.Per il secondo anno consecutivo, infatti, va al pilota modenese Simone Saltarelli, con il team da due anni, il titolo di miglior under 23 del campionato CIV National Trophy 600.

A Vallelunga Saltarelli ha girato con i tempi dei primi, tagliando il traguardo in sesta e ottava posizione e confermandosi sesto in classifica a un solo punto dal quinto.

“Sono andato davvero forte e ne sono felice, così come sono molto soddisfatto di essermi guadagnato il titolo di miglior under23 per il secondo anno di fila. In gara ho concluso sesto e ottavo, ma sempre in lizza per la vittoria attaccato ai miei avversari, registrando tutti tempi velocissimi. Per questo sono convinto di poter crescere ancora tanto per la stagione prossima e quelle a venire”, dice Saltarelli.

Grazie ai risultati e al potenziale di crescita, il pilota è già confermato fra le fila del Team Green Speed per la stagione 2021.

“Anche questo’anno ci siamo confermati protagonisti del Civ nonostante l’altissimo livello della categoria National Trophy che quest’anno ha segnato il record di 36 partenti a tutte le gare – aggiunge il team manager Simone Steffanini -. Da metà stagione è stato importante il passaggio a Dunlop come partner tecnico per le gomme, non solo per questo 2020 ma soprattutto in ottica di sviluppo e risultati per il 2021”.

Non solo CIV. Il pilota supportato dal team per il CIVS Campionato Italiano Velocità in Salita, Massimiliano Magnani, si è laureato per la quarta volta campione italiano. Sua la categoria TT Sport 2020 in sella a Kawasaki.

Anche il trofeo Motoestate, concluso lo scorso weekend e abbracciato solo e metà stagione, è stato positivo per il Team Green Speed, con un buon quinto risultato finale per Simone Saltarelli.

Infine una nota rosa: dopo la nascita della prima figlia, il team manager Simone Steffanini ha abbracciato il motociclismo al femminile, supportando la pilota Martina Plenario per la sua stagione di esordio nella Women’s European Cup; finendo sempre a punti, con il miglior risultato a Imola (sesta posizione), la pilota si è attestata in ottava posizione di campionato, ampiamente dentro la top10.