Ex Amcm, nuova palestra ad energia quasi zero

24

Troverà spazio in una nuova costruzione al centro del comparto e potrà ospitare eventi di tipo agonistico. Sarà dotata di tribuna, foyer, spogliatoi, infermeria e servizi

MODENA – La nuova palestra che troverà spazio in una nuova costruzione inserita al centro del comparto ex Amcm, si estenderà su un lotto di 2.150 metri quadrati, con un’altezza minima interna di oltre 8 metri, e nel livello seminterrato vedrà la realizzazione di parcheggi.

L’edificio sarà accessibile dal percorso pedonale e ciclabile da via Sigonio, dalla piazza rialzata a sud-est e via Peretti, dai parcheggi pubblici a nord e sotto la palestra, con uscita direttamente davanti all’ingresso della struttura.

L’impianto sportivo sarà fruibile in due modalità: una scolastica (a servizio delle scuole del centro, a partire dal Liceo Sigonio) e di allenamento, una per gare sportive: lo spazio sarà infatti realizzato in conformità alle normative Coni per la pallacanestro e potrà ospitare eventi sportivi di tipo agonistico.

Il fabbricato sarà costituito da un’ampia area sportiva e da un corpo servizi articolato su più livelli con una zona dedicata a spogliatoio per utenti con ufficio e infermeria al piano terra e con una tribuna al primo livello, che avrà una capacità di 92 persone e sarà accessibile anche a persone con disabilità motoria, un foyer/sala polivalente per ginnastica dolce ed eventi, oltre ai locali tecnici.

Il nuovo edificio sarà caratterizzato da elevate prestazioni dal punto di vista strutturale, antisismico ed energetico. Il confort interno verrà garantito dall’importante fascia vetrata che caratterizzerà la struttura verso via Buon Pastore fornendo luce naturale e benessere visivo e dal controllo del riverbero acustico interno attraverso l’impiego di pannelli fonoassorbenti. Sul versante sud, affacciato sulla piazza, il fabbricato presenterà una parete con verde rampicante. Le caratteristiche dell’edificio, ispirato agli edifici ‘Nzeb’ (a energia quasi zero) consentiranno bassissimi consumi e spese di gestione, grazie anche all’apporto di energia rinnovabile prodotta dal sistema fotovoltaico da 32KWp previsto sulla copertura. In particolare, gli spazi saranno riscaldati e condizionati con sistema radiante a pavimento, la produzione di acqua calda sanitaria sarà garantita da un sistema a pompa di calore, sarà presente un sistema di recupero e riutilizzo delle acque meteoriche e verrà installato un impianto di illuminazione con apparecchi ad alto rendimento luminoso a controllo automatizzato. L’edificio sarà inoltre dotato di un sistema di allarme e di videosorveglianza.