ERF e YMEO insieme per nuova prestigiosa rassegna musicale

19

Forlì Grande Musica dall’8 al 24 aprile 2022

FORLÌ – Negli ultimi anni c’è stato un forte impegno della Città di Forlì per aumentare l’offerta musicale e migliorarne la qualità. In quest’ottica l’Associazione Emilia Romagna Festival e la Young Musicians European Orchestra hanno elaborato insieme un ricco programma di concerti dal titolo “Forlì Grande Musica”.

La rassegna comprenderà 24 Concerti nel suo primo anno di edizione, dall’8 aprile all’11 dicembre, e sarà divisa in tre sezioni: una costruita attorno al periodo di Pasqua, una nel periodo estivo e una nel periodo invernale, concludendo l’11 dicembre con il Concerto di Natale che quest’anno, insieme alla Young Musicians European Orchestra, vedrà protagonisti Massimo Mercelli e Ramin Bahrami.

Forlì Grande Musica” avrà lo scopo di offrire una programmazione varia, strutturata e continuativa in modo che si arrivi alla prossima apertura del nuovo auditorium della Città di Forlì con un pubblico numeroso, identitario e consapevole.

<Con la rassegna “Forlì Grande Musica” – dichiara il Direttore Artistico Massimo Mercelliintendiamo mettere a disposizione della città le competenze e le professionalità di due delle più importanti istituzioni private italiane: Emilia Romagna Festival e la Young Musicians European Orchestra. Si tratta di due realtà ampiamente riconosciute anche a livello internazionale, ognuna dotata di uno staff operativo ed organizzativo molto competente, e che quindi potranno promuovere nel mondo le relazioni culturali e musicali di Forlì. La nostra programmazione – continua Mercelli – viene realizzata in collaborazione con importanti istituzioni italiane e straniere, tra cui il CIDIM-Comunicato Nazionale Italiano Musica, il Ministero degli Affari Esteri, l’associazione dei festival italiani ItaliaFestival>.

Il primo nucleo di 6 Concerti avrà inizio l’8 aprile prossimo e sarà principalmente dedicato ai giovani musicisti under 35. Si parte, nella Chiesa di Sant’Antonio Abate in Ravaldino, con i “Quartetti di Mozart per flauto e archi”. Il quartetto, formato da giovani talenti, vede Daniele Negrini al violino, Daria Eibuschitz alla viola, Jacopo Paglia al violoncello e Valentina Bernardi al flauto.

Si continua la mattina del 10 aprile dove, per la serie “Genio e Gioventù”, Diego De Santiago – 18enne pianista “storico” della Young Musicians European Orchestra, insieme al pianista Pierluigi Di Tella daranno luogo ad un insolito concerto per contrabbasso e pianoforte con musiche di Bottesini e Schubert alla Sala San Giorgi dell’Istituto Musicale Masini.

Si prosegue l’11 aprile con l’appuntamento più atteso: il “Concerto di Pasqua” all’Abbazia di San Mercuriale con il celebre Requiem di Mozart eseguito dalla Young Musicians European Orchestra, diretta dal Maestro Paolo Olmi, che vedrà come solisti la soprano Valentina Varriale, il mezzo soprano Cinzia Chiarini, il tenore Manuel Amati e il basso Antonio di Matteo.

Si tratta di una produzione eccezionale che porterà a Forlì circa 120 musicisti, frutto di una collaborazione con il Coro NovoCanto di Innsbruck, la Diocesi di Forlì, il Comune Ravenna, il Teatro Municipale di Piacenza, il Cidim e l’Aerco-Associazione Emiliano Romagnola Cori.

Il Concerto è realizzato attraverso il Ministero della Cultura e il bando Boarding Pass Plus.

Un’interessante anteprima del requiem di Mozart potrà essere ascoltata il giorno precedente – il 10 aprile – grazie ad una prova aperta con presentazione critica, alla quale si potrà accedere solo per invito, che sarà dedicata agli studenti, alle scuole di Musica e all’Unione italiana Ciechi e Ipovedenti Forlì-Cesena.

Il 22 aprile per il Concerto dal titolo “Mozart e dintorni” il duo formato dai giovanissimi e talentuosi fratelli Parravicini, Lodovico e Nicolò, si esibirà alla Chiesa di Sant’Antonio Abate in Ravaldino con musiche di Mozart e Beethoven, un programma che metterà in risalto non solo il loro talento virtuosistico ma anche la brillantezza del loro carattere.

La rassegna si conclude il 24 aprile con un secondo appuntamento di “Genio e Gioventù” alla Sala Sangiorgi dell’Istituto Masini dove Enrico Mignani, altro musicista storico della Young Musicians European Orchestra, che a Forlì si è già messo in mostra con successo come solista nel “Concerto dedicato al Personale Sanitario impegnato nella lotta contro il covid” del 2020, si esibirà con un artista che ormai da molti anni è punto di riferimento musicale della società forlivese: Stefano Bezziccheri.

La rassegna Forlì Grande Musica è realizzata da Emilia Romagna Festival e Young Musicians European Orchestra, in collaborazione con il Comune di Forlì, e con importanti istituzioni italiane e straniere, quali il CIDIM-Comunicato Nazionale Italiano Musica, il Ministero degli Affari Esteri, l’Ambasciata d’Italia in Albania, l’Ambasciata d’Italia in Israele e l’Associazione ItaliaFestival.